Quartu Sant’Elena, accordo storico sui depuratori della costa: firmato il Protocollo di intesa tra l’Agenzia regionale del distretto idrografico, Egas, Abbanoa e comune di Quartu Sant’Elena per il passaggio nelle mani di Abbanoa dei sette impianti delle lottizzazioni Solmar-Su Stangioni, l’Oasi, Stella di Mare 1, Stella di Mare 2, Riviera di Capitana, Baia Azzurra, Terra Mala e delle connesse infrastrutture fognarie (cinque impianti di sollevamento situati nelle vie Rimini, Riccione, Pantelleria, Is Pardinas/via Gallura e dei Cicloni). “E’ un accordo molto importante – comunica il sindaco Graziano Milia – che pone fine ad una questione annosa e complicata e dà finalmente una risposta concreta ai cittadini”. La presa in carico da parte della società Abbanoa infatti, consentirà lo sblocco di oltre 700 mila euro di fondi destinati alla ristrutturazione degli impianti, che Egas potrà erogare al Gestore unico del servizio idrico integrato e che non potevano essere invece destinati direttamente al Comune di Quartu. “Si chiude così una vicenda lunga quattordici anni e si garantisce l’avvio di una stagione di riqualificazione dei servizi dell’intera zona, evitando il ripetersi dei disagi”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.