L’indice Rt è il più basso d’Italia, la Sardegna “respira” e resta zona gialla

La Sardegna mantiene, per la seconda settimana consecutiva, il suo “status” di Regione italiana con l’indice Rt più basso d’Italia: 0,71. E, conseguentemente, il colore della nostra regione rimane giallo. Cioè con le restrizioni minime, come il coprifuoco dalle ventidue alle 5 e i bar e ristoranti in semi lockdown dalle diciotto. Nessun divieto di spostamenti tra Comuni, l’isola continua a “respirare” contro il Coronavirus. Proprio nella settimana “decisiva”: entro il 3 dicembre il Governo Conte dovrà partorire un nuovo Dpcm con tutte le regole per dicembre, Natale, Capodanno e le feste in generale.

 

La speranza rinnovata, adesso, è che i contagi, anche nell’Isola, continuino a diminuire. Anche perché, doveroso ricordarlo, la Sardegna è ancora classificata, come altre nove regioni italiane, “rischio alto di una trasmissione di SARS-CoV-2”.

L'articolo L’indice Rt è il più basso d’Italia, la Sardegna “respira” e resta zona gialla proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie