Riciclavano auto e motorini rubati, 5 indagati a Sinnai

SINNAI. Un’organizzazione specializzata nel riciclaggio di auto di provenienza furtiva, composta da 5 persone, di cui alcune pregiudicate, che si appoggiavano a degli autonoleggi, è stata smantellata dal personale del corpo forestale e di vigilanza ambientale della stazione di Campuomu. I ranger hanno avviato le indagini, coordinate dal pm Marco Cocco, nel mese di aprile 2020 dopo aver appurato che la documentazione di una Smart, fermata ad un posto di controllo istituito nell’area forestale protetta dei “Monti dei Sette Fratelli”, intestata ad un autonoleggio, con due persone a bordo, presentava delle incongruenze. Questa circostanza ha indotto i forestali ad eseguire un più approfondito controllo che ha consentito di appurare che il numero di telaio dell’autoveicolo apparteneva ad una Smart rubata a Cagliari nel 2019 e che portava le targhe di un'altra vettura dello stesso tipo, rispetto alla quale non sussisteva nessuna segnalazione di furto. L’autoveicolo, sottoposto a sequestro, era stato noleggiato da una persona risultata estranea ai fatti.

Nei giorni scorsi gli uomini di diversi reparti del Corpo Forestale della citta metropolitana di Cagliari e della provincia del Sud Sardegna, su delega dell'autorità giudiziaria, hanno eseguito a Cagliari diverse perquisizioni in abitazioni, esercizi di autonoleggio e annessi locali garage. Nel corso dell’operazione è stata rinvenuta e sequestrata una Fiat 500, intestata a una società di autonoleggio, nella disponibilità della moglie di uno degli indagati. I ranger hanno accertato che l’auto di proprietà di una nota concessionaria di Cagliari era stata rubata all’inizio dell’anno. All’automobile era stato alterato il numero di telaio e installata la targa di un veicolo simile. Inoltre, in un garage, nella disponibilità del titolare di un autonoleggio, è stato sequestrato uno scooter rubato la sera precedente ad un professionista cagliaritano.

Lo scooter già smontato, era pronto per la vendita dei pezzi. Nel garage sono stati anche rinvenuti e sequestrati arnesi per il furto di veicoli (spadini), nonché materiale che dimostra l’attività di alterazione della documentazione dei veicoli ritenuto di interesse investigativo. I cinque componenti dell’organizzazione sono stati denunciati a piede libero con l’accusa di riciclaggio e ricettazione, reati puniti con pene da 4 a 12 anni.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie