Marcello Atzeni finalista al progetto letterario di New York
Importante riconoscimento per il giornalista e scrittore originario di Baradili

La locandina del premio

Marcello Atzeni, giornalista e scrittore originario di Baradili, con il testo “Women”, tra i quindici finalisti di “Italian american playwrights project”, progetto biennale giunto alla sua terza edizione, curato dalla cagliaritana Valeria Orani, direttrice artistica di “Umanism NYC”, in collaborazione con Frank Hentschker, direttore del “Martin E. Segal theatre center” di New York e con il sostegno dell’Istituto italiano di cultura di New York e la partecipazione di Radio 3.

Si tratta di un progetto biennale che in questi sei anni ha portato a conoscenza del pubblico anglofono molti tra gli autori più significativi della drammaturgia italiana contemporanea, grazie ad un accurato sistema di selezione e traduzione dei testi che è valso il prestigioso “Premio per la traduzione del fondo per la promozione della lingua italiana all’estero 2019” indetto dal Mibact.

Mentre la giuria americana è al lavoro per definire entro i primi di dicembre i quattro testi che proseguiranno il progetto, il pubblico potrà conoscere autori e testi nominati grazie a una web serie di quindici brevi video. Il testo più votato dal pubblico sarà letto nella sua versione originale a New York, presso l’Istituto italiano di cultura.

Lunedì, 23 novembre 2020

L'articolo Marcello Atzeni finalista al progetto letterario di New York sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.