Flash-mob delle palestre a Rimini, 'fateci lavorare'

'Noi presi in giro. Aspettavamo controlli, mai arrivati'

(ANSA) - RIMINI, 28 OTT - "Ci sentiamo profondamente presi in giro dall'atteggiamento del presidente del Consiglio. Ha mandato i controlli e questi hanno ribadito che le palestre al 98% sono in regola", ha detto Guido Bruscia, titolare di una palestra che nel flash-mob di questa mattina presso il parco XXV Aprile a Rimini ha arringato la folla con il megafono. 'Lo sport è vita, no al nuovo dpcm', 'sport uguale salute' era scritto negli striscioni. All'appuntamento si sono presentati circa in duecento lavoratori del settore fitness.

Tra i presenti c'era anche una ragazza di 28 anni, India Bonvento, che a fine febbraio ha costituito una società sportiva. L'apertura del suo centro a Santarcangelo di Romagna è stato posticipato causa Covid al 5 ottobre scorso. Tempo tre settimane ed era già ora di chiudere. "Siamo nati col Covid e ci siamo strutturati così", in base alle norme anti-Covid, spiega.

"Abbiamo richiesto i controlli ma non sono arrivati. Speravamo che con i controlli, vedendo che eravamo in regola, ci fosse stata la possibilità di rimanere aperti". Chiudere per lei che ha investito proprio quest'anno nell'apertura di una palestra "è un disastro - confessa -, l'inizio è tutto un investimento senza guadagni. Abbiamo collaboratori sportivi e dipendenti da pagare". Anche Giulia Olivi, giovane personal trainer, non sta lavorando. "Sto facendo delle schede di allenamento per le mie clienti a casa", però tutto gratis, "nessun guadagno sia dai miei clienti che dai clienti della palestra" per cui lavora.

(ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon