Olbia, guerra col Governo sulla Alan Kurdi: la Regione blocca i tamponi ai migranti

E’ scontro tra Regione e Governo sui migranti dell’Alan Kurdi, la nave con a bordo 125 persone, attraccata al molo industriale di Olbia questa mattina. Il braccio di ferro si è consumato sui tamponi. Secondo viale Trento la Prefettura avrebbe chiesto alla Regione i tamponi per i migranti  bordo. Tuttavia, ha fatto sapere la Ras, il controllo sanitario alle frontiere è competenze dello stato, non della Regione, le cui strutture, inoltre, sono impegnate sul territorio per i tamponi ai residenti (2 mila al giorno). Gli uffici sardi hanno lamentato come il Governo abbia fatto tutto senza avvertire  la Regione e senza provvedere all’accoglienza e agli adempimenti e igienico sanitari. Secando alcune voci, non confermate ufficialmente, la Prefettura sassarese (che non ha rilasciato dichiarazioni) avrebbe imposto i tamponi precettando personale Ats.

Intanto stremati dopo ore di navigazione, sono partiti i primi sbarchi. E continua l’opera incessante dei vigili del fuoco per portare assistenza ai profughi. I vigili del distaccamento di Olbia hanno allestito le tende e organizzato il campo per lo sbarco in sicurezza. Dalla sede centrale di Sassari è stata inviata una squadra Nbcr ( nucleare batteriologico chimico e radiologico) per sicurezza e campionamento. I vigili del fuoco sono stati presenti tutta la giornata per collaborare con le diverse forze dell’ordine in campo.

L’opera di assistenza dei vigili del fuoco, sotto il coordinamento della prefettura di Sassari, continua anche durante la notte grazie alle dotazioni tecniche e logistiche VV.F. a supporto del meccanismo della protezione civile.

L'articolo Olbia, guerra col Governo sulla Alan Kurdi: la Regione blocca i tamponi ai migranti proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon