L’Usca senza infermieri: stop alle visite ai pazienti in isolamento domiciliare

L’Usca senza infermieri: bloccate le visite ai pazienti in isolamento domiciliare
Emergenza coronavirus: grave situazione in provincia di Oristano

Le decine di pazienti che in questo momento nella provincia di Oristano si trovano in isolamento, perché affetti da coronavirus o in attesa dell’esito del tampone, non possono più contare sull’assistenza medica domiciliare.

I medici dell’Usca, la Unità Speciale di Continuità assistenziale, si trovano infatti nella impossibilità di recarsi al domicilio dei pazienti, con i quali sono costretti a mantenere  solo un contatto telefonico.

I tre infermieri assegnati a quella che è considerata una sorta di “unità volante” sono stati infatti sottratti all’Usca e destinati a fare i tamponi, dopo l’aumento dei contagi. Da soli, i medici non non possono nemmeno indossare i dispositivi di protezione: un’operazione complessa, che richiede anche un’ora di lavoro e l’aiuto di un infermiere, la cui presenza è poi indispensabile anche nel corso delle visite domiciliari.

Una situazione di grande difficoltà confermata da Antonio Sulis, presidente dell’Ordine dei medici di Oristano, che segnala ulteriori e gravi problemi: “I medici dell’Usca non dispongono neanche di tutti i dispositivi di protezione necessari. La  convenzione messa a punto dall’ATS , inoltre, non prevede che possano fare i tamponi, operazione che quindi resta riservata agli infermieri” .

Comprensibile l’apprensione dei pazienti e delle loro famiglie, come denuncia la moglie di un paziente attualmente in isolamento domicilare:  “Mio marito ha la febbre da circa una settimana e solo ieri ha potuto eseguire il tampone, per escludere il contagio. Nell’attesa dell’esito, nessun medico lo può visitare, per capire se ha bisogno di altri accertamenti o terapie specifiche, richieste dalle sue importanti patologie pregresse. Ma le sue condizioni così rischiano di peggiorare”.

Da ricordare infatti che anche solo in presenza di febbre e nell’attesa dell’esito di un tampone, né i medici di medicina generale, né alcun specialista, né il pronto soccorso ospedaliero sono abilitati a fornire l’assistenza sanitaria, riservata appunto agli USCA. Considerati i lunghi tempi d’attesa dell’esito del tampone, crescono così i rischi dei pazienti con gravi patologie.

Attivata il 7 maggio scorso, l’Usca di Oristano ha sede a Terralba e lavora su tutti i distretti della ASSL. In origine era composta da cinque medici e tre infermieri, che hanno seguito un corso di formazione.

Il compito dell’Usca, che lavora a domicilio o in remoto, su chiamata del medico di medicina generale,  è quello di assicurare la presa in carico e il costante monitoraggio dei parametri vitali dei pazienti affetti da Covid-19  e di quelli in isolamento domiciliare, in attesa dell’esito del tampone.

L’attività dell’Usca copre dodici ore al giorno, sette giorni su sette. In origine era prevista la costituzione di altre Usca, una per ogni distretto, in relazione all’aumento dei contagi. L’aumento dei contagi c’è stato ma non solo non sono state attivate altre unità, ma anche l’unica esistente non è messa in condizioni di funzionare.

Sabato, 19 settembre 2020

L'articolo L’Usca senza infermieri: stop alle visite ai pazienti in isolamento domiciliare sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon