Padre e figlia per sette ore in ostaggio di un uomo: blitz evita una strage

Padre e figlia per sette ore in ostaggio di un uomo: blitz evita una strage
Salvati da un blitz delle forze speciali dopo inutili trattative

L’uomo subito dopo l’arresto

Padre e figlia in ostaggio per sette ore di un uomo asserragliato con loro nell’appartamento di un palazzo, tanto che si è temuta una strage. E’ successo questa sera a Oristano. La vicenda si è conclusa poco dopo le 22.30 con un blitz delle teste di cuoio giunte appositamente da Roma.

Teatro, un condominio di via Lepanto, a poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria. L’uomo, Valter Mancini, 59 anni, originario di Roma, che in passato aveva prestato servizio nei carabinieri e più di recente aveva operato come amministratore di condomini, intorno alle 15.30, ha lasciato il suo appartamento al secondo piano e con una scusa si è introdotto in un’abitazione al quarto piano del palazzo. All’interno un pensionato di 80 anni e sua figlia di 43 anni. Li ha presi in ostaggio e da lì è cominciata la lunga serata di paura. E’ scattato l’allarme e sul posto sono arrivati in breve tempo polizia, carabinieri e vigili del fuoco.

A quanto riferito da alcuni testimoni l’uomo gridava “mafia, mafia” e ha rivolto diverse minacce, armato di un coltello.

La zona è stata isolata. Gli inquirenti hanno cominciato una lunga trattativa. Sul posto anche il procuratore della repubblica di Oristano Ezio Domenico Basso, il questore Giusy Stellino, il comandante reggente dei carabinieri David Egidi e il dirigente della questura Pino Scrivo. Quest’ultimo ha avuto alcuni colloqui telefonici con l’uomo. Anche diversi altri responsabili della forze dell’ordine hanno parlato con lui al telefono. Nessuno, però, è riuscito a convincerlo. Mancini è rimasto asserragliato al quarto piano.

Molta apprensione perché la situazione potesse precipitare da un momento all’altro. Da qui la decisione di fare intervenire le forze speciali, giunte appositamente dalla penisola. Alle 22.30 il blitz. Il botto di un ordigno esplodente, un rumore di vetri infranti e un urlo. L’irruzione: c’è stata una collutazione, l’uomo è stato immobilizzato e il pensionato e la figlia tratti in salvo. L’incubo è finito.

Valter Mancini è stato portato via dagli agenti di polizia col volto insanguinato. A quanto si è appreso aveva avuto in passato seri problemi comportamentali.

Gli inquirenti in via Lepanto

Il palazzo di via Lepanto

Giovedì, 25 giugno 2020

L'articolo Padre e figlia per sette ore in ostaggio di un uomo: blitz evita una strage sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci.

Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.





Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie