Botte agli steward allo stadio durante Cagliari-Milan: Daspo per padre e figlio

Il Questore di Cagliari ha applicato la Misura di Prevenzione del D.A.SPO (Divieto di accesso alle manifestazioni sportive) della durata di 5 anni nei confronti di due tifosi, un uomo di 64 anni residente ad Assemini e suo figlio di 39 anni residente a San Sperate, i quali sono stati deferiti all’A.G. dal Comando Stazione Carabinieri di Cagliari–San Bartolomeo per fatti di violenza commessi presso lo stadio ‘Sardegna Arena’ in occasione dell’incontro di calcio Cagliari – Milan, valevole per il Campionato di calcio di serie A.

I fatti di violenza sono stati preceduti dal lancio di una bottiglietta dalla Curva Sud verso il settore Ospiti da parte del più anziano, verso la fine del secondo tempo. Invitato dagli steward ad esibire il documento di identità e il titolo di accesso, l’uomo ha opposto un netto rifiuto, e poco prima del termine della partita ha tentato di abbandonare lo stadio. Raggiunto dagli steward in prossimità dell’uscita si è rifiutato ancora di esibire i documenti.

A quel punto è intervenuto in suo sostegno il figlio, in concorso con il quale il 64enne ha reagito con violenza al tentativo di identificazione. I due hanno spintonato e colpito quattro steward con pugni, schiaffi e gomitate e tirato i capelli ad una operatrice.

L’episodio di violenza ha messo in grave pericolo l’ordine e la sicurezza pubblica proprio durante le fasi di deflusso del pubblico dallo Stadio, rendendo necessario l’intervento delle Forze di Polizia.

La gravità e la pericolosità della condotta tenuta dai due, con riferimento sia al lancio della bottiglietta verso il settore Ospiti sia alla violenta reazione tenuta nei confronti degli steward, con conseguente turbativa per l’ordine pubblico e l’incolumità pubblica, è senza dubbio indice di pericolosità per la sicurezza pubblica, tanto da consentire l’applicazione della Misura di Prevenzione di cui all’art. 6 commi 1 e 2 della Legge n. 401/1989, cd. DASPO.

I due per 5 anni non potranno accedere all’interno degli stadi e di tutti gli impianti sportivi del territorio nazionale ove si disputano manifestazioni sportive del gioco del calcio, calendarizzate e pubblicizzate, a qualsiasi livello agonistico, professionistico, dilettantistico nonché giovanile, anche amichevole e per finalità benefiche, nonché alle partite della nazionale italiana e di tutte le squadre italiane che verranno disputate nel territorio nazionale e all’estero.

Per lo stesso periodo inoltre avranno il divieto, in occasione delle gare interne del Cagliari Calcio, nelle 24 ore precedenti e nelle 24 ore successive allo svolgimento delle suddette manifestazioni sportive, di accedere ad una serie di strade e luoghi in Cagliari, Elmas e Assemini, interessati alla sosta, al transito o al trasporto di coloro che assistono o partecipano alle manifestazioni sportive.

L'articolo Botte agli steward allo stadio durante Cagliari-Milan: Daspo per padre e figlio proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu On Line

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon