Già cento auto nel serpentone sulla “131” per difendere l’ospedale Delogu

Già cento auto nel serpentone sulla “131” per difendere l’ospedale Delogu
Si prepara a Ghilarza la nuova protesta promossa dal Comitato civico con l’aiuto dei comuni di Guilcier e Barigadu

La Strada Statale 131 all’altezza del bivio per Paulilatino

Sono già un centinaio le adesioni alla manifestazione che bloccherà il traffico sulla Statale 131 Carlo Felice, indetta per difendere la continuità dei servizi dell’ospedale di Ghilarza e chiedere la riapertura del Punto di Primo Intervento, chiuso dal passato dicembre.

L’iniziativa dal titolo “Dalla piazza alla strada” è promossa dal Comitato Civico per l’Ospedale Delogu bene comune e dalle Unioni dei Comuni del Guilcier e del Barigadu ed è in programma  sabato 7 marzo.

“Intendiamo portare sulla 131 gli automezzi dei cittadini dell’Alto Oristanese, del Marghine e del Montiferru”, spiegano Raffaele Manca, Livio Deligia e Immacolata Boeddu del Comitato civico. “Procederanno incolonnati in un lento serpentone che si muoverà circolarmente, dalle 9.30 alle 11.30, sul tratto stradale compreso fra il cavalcavia di Abbasanta e quello di Paulilatino”.

“Ad oggi abbiamo già superato l’obiettivo iniziale delle 100 autovetture presenti”, continuano dal Comitato, “e puntiamo adesso a raddoppiare tale numero, anche rinnovando l’invito a tutti coloro che condividono l’iniziativa perché facciano pervenire, in qualche modo, una qualsiasi comunicazione della loro partecipazione e, soprattutto, si uniscano alla protesta del territorio anche con decisione dell’ultimo minuto”.

Chi desidera partecipare, può inviare una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al numero 338 2009168.

Lunedì, 17 febbraio 2020

L'articolo Già cento auto nel serpentone sulla “131” per difendere l’ospedale Delogu sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon