Crisi Sassarese,verso sciopero sindacati

 © ANSA

(ANSA) - SASSARI, 11 FEB - "Soluzioni immediate all'abbandono del territorio e alle vertenze decennali che hanno messo in ginocchio questa economia". Così Cgil, Cisl e Uil chiamano il nord Sardegna alla mobilitazione generale. Dall'energia alla chimica verde, dalla sanità ai trasporti, i sindacati confederali hanno presentano "una piattaforma condivisa per il rilancio del territorio che coinvolga tutte le forze produttive, sociali e istituzionali".
    "In assenza di risposte dalla politica regionale e nazionale - avvertono - la protesta sfocerà in uno sciopero generale di piazza". Per i segretari territoriali di Cgil, Cisl e Uil - Francesca Nurra, Pier Luigi Ledda e Giuseppe Maccioccu - "questo territorio è stato completamente abbandonato dalla politica e dalle istituzioni, ma non siamo più disposti ad accettare quest'immobilismo". Stando ai dati diffusi dai sindacati, "qui il reddito medio dei lavoratori dipendenti è di 730 euro al mese e il 40% delle persone attive è precario". Ecco perché, insistono, "non si può perdere altro tempo".
    Le tre sigle sindacali hanno predisposto un programma di 17 punti sulle emergenze reali e hanno programmato una serie di incontri coi rappresentanti locali, per orchestrare una mobilitazione davvero unitaria e rivendicare interventi risolutivi su tutti i settori dell'economia. "I sindaci e le istituzioni si schierino con noi e con le forze attive e sociali", è l'appello. Sul tavolo delle rivendicazioni i sindacati rovesciano tutte le vertenze insolute: c'è il progetto della chimica verde a Porto Torres, rimasto sulla carta; la paventata chiusura della centrale termoelettrica di Fiumesanto, il servizio sanitario azzoppato, l'edilizia che boccheggia, l'agroalimentare e il turismo che non decollano, il sistema dei trasporti che manca totalmente. "Questa lotta - concludono - è una responsabilità di tutti". (ANSA).
   

Fonte: Ansa

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon