Assemini piange Pino Casula, morto da solo in una baracca: “Non era un clochard, ma un invisibile”

“Non era un clochard, ma un invisibile”. E’ morto da solo, in una baracca in pessime condizioni ad Assemini Pino Casula, 52 anni, molto conosciuto nella cittadina alle porte di Cagliari. La sua morte ha scosso Assemini. “Era un bravo ragazzo che ha avuto una vita difficile e tanta sfortuna”, commenta Gigi Garau, consigliere asseminese Psd’Az, “erano 8 figli e i fratelli sono tutte bravissime persone. Era un gran lavoratore, me lo ricordo al lavoro nel panificio dello zio, il primo panificio industriale di Assemini. Una vita condizionata da eventi negativi la sua, un rapporto sentimentale burrascoso e poi la perdita del lavoro. Ultimamente non l’aveva più visto. Forse si era lasciato un po’ andare. Ma non era un clochard. Era un invisibile. La sua morte spero serva a farci riflettere tutti quanti”.

L'articolo Assemini piange Pino Casula, morto da solo in una baracca: “Non era un clochard, ma un invisibile” proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu On Line

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon