Ultimi passaggi al Ministero per la nuova rete irrigua del Sinis 

Ultimi passaggi al Ministero per la nuova rete irrigua del Sinis 
Incontro a Roma.Il Commissario del Consorzio di Bonifica Carrus “Produrrà un miglioramento dell’attività agricola della zona”

Il Consorzio di Bonifica di Oristano ha incontrato a Roma la Commissione tecnica per le valutazioni ambientali e la Direzione Generale dell’Assessorato Difesa e Ambiente della Regione Sardegna, per definire gli ultimi dettagli autorizzativi per la realizzazione di una infrastruttura irrigua del territorio del Sinis. L’incontro si è svolto ieri al Ministero dell’Ambiente.

Un progetto complessivo di 26 milioni di euro, giunto ormai alle fasi finali, e per il quale, a breve, si lavorerà per la pubblicazione del bando per l’avvio dei lavori del primo lotto per un importo di 4 milioni.

In particolare durante l’incontro, il Commissario Cristiano Carrus ha evidenziato l’aspetto finanziario dell’opera, che è stata pensata per essere funzionale nella sua interezza e per il quale l’ente consortile punta ad ottenere le restanti risorse per la realizzazione completa del progetto.

Il Commissario, inoltre, ha sottolineato l’importanza strategica dell’opera per il miglioramento delle attività produttive del territorio del Sinis che produrrà notevoli benefici alle aziende che operano in quella parte di comprensorio.

Durante l’audizione, sono stati forniti dai tecnici del Consorzio Giorgio Bravin, responsabile del procedimento, e Mario Marazzi, progettista e direttore dei lavori, i chiarimenti richiesti riguardanti gli aspetti tecnici, organizzativi e procedurali dell’opera, che saranno forniti formalmente al Ministero a seguito della nota ufficiale, che sarà inviata in questi giorni agli uffici del Consorzio.

“Sono molto soddisfatto dell’incontro”, ha dichiarato il Commissario Carrus, “anche perché il Ministero ha definito l’opera fondamentale per lo sviluppo agricolo della zona. Si tratta di un intervento strategico per il Consorzio, atteso per anni, che ricade in un’area nella quale sono presenti importanti aziende e che garantirà, attraverso la realizzazione di una infrastruttura irrigua, l’approvvigionamento idrico facendo riferimento alle risorse disponibili provenienti dall’impianto di Pauli Grechi in agro di San Vero Milis”.

“Crediamo fermamente in questo intervento”, conclude Carrus, “per il quale ringrazio le amministrazioni precedenti e gli uffici per il lavoro svolto, che sono certo produrrà un miglioramento dell’attività produttiva del territorio e dei benefici agli operatori della zona”.

Venerdì, 31 gennaio 2020

L'articolo Ultimi passaggi al Ministero per la nuova rete irrigua del Sinis  sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon