Passaggio a livello soppresso: “Serviva un sottopasso per i pedoni”

Passaggio a livello soppresso: “Serviva un sottopasso per i pedoni”
Minoranza contro la Giunta: “L’accordo con RFI non doveva essere firmato a quelle condizioni”

Foto LinkOristano

I consiglieri di minoranza Francesco Federico, Efisio Sanna e Maria Obinu contestano l’accordo tra l’amministrazione Lutzu e Rete Ferroviaria Italiana, che ha portato alla chiusura del passaggio a livello di via Baracca.

Secondo i consiglieri, prima di accettare l’accordo che ha portato alla soppressione del passaggio, la Giunta Lutzu avrebbe dovuto pensare a un sottopasso alternativo per l’attraverso dei pedoni, ora costretti a passare per i varchi della ferrovia accessibili di via Marroccu o via Ghilarza.

Efisio Sanna, Francesco Federico e Maria Obinu

I consiglieri, tramite un’interrogazione, sottilineano come la decisione di chiudere il passaggio abbia causato “innumerevoli disagi a danno dei residenti e degli operatori economici della zona interessata creando nuove barriere architettoniche in contrasto con l’inversa necessità di abbatterne, per una città meglio accessibile a tutti”.

“Inoltre”, proseguono i consiglieri Federico, Sanna e Obinu, “isola drasticamente una parte della Città con il resto del centro abitato di Oristano. I residenti di via Baracca (o chi intende arrivarci), dopo la decisione della Giunta Lutzu, vengono costretti a percorrere una distanza in proporzione notevolmente superiore a prima per raggiungere il resto della città. Vorremo sapere quando e in che modo l’amministrazione Lutzu intenda porre rimedio ai disagi creati”.

Mercoledì, 29 gennaio 2020

L'articolo Passaggio a livello soppresso: “Serviva un sottopasso per i pedoni” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon