Biancareddu, nessuna scuola chiuderà

 © ANSA

(ANSA) - CAGLIARI, 23 GEN - Venti istituti scolastici sono sotto i numeri previsti dalla legge nazionale che prevede un minimo di 600 alunni (400 per i Comuni montani), ma la Regione ha deciso di non chiudere nulla: le scuole andranno avanti anche "sottodimensionate".
    È la decisione dell'assessore della Pubblica istruzione Andrea Biancareddu riassunta nella delibera di Giunta sulla programmazione della rete scolastica 2020-2021. "Non mi importa se faranno ricorso al Tar - ha detto Biancareddu - la mia scelta è stata quella di salvaguardare le esigenze degli studenti e delle loro famiglie con punti di erogazione che si possono raggiungere il più agevolmente possibile. Ne ho parlato in conferenza Stato-Regioni e ho fatto presente che la Sardegna non ha, ad esempio, il territorio della pianura padana. Non si chiude nulla".
    Qualche variazione è legata alle richieste del territorio, ad esempio con un accorpamento a Selargius. E si è creata anche una autonomia nelle scuole superiori di Capoterra, il "Sergio Atzeni" (Classico e altri) staccato dal "Bacaredda" (Geometri), che invece andranno affiancati all'istituto tecnico industriale "Dionigi Scano".
    Sempre dal basso è nata la proposta di creazione di un istituito globale con l'accorpamento delle autonomie di Ghilarza e Abbasanta. Con queste linee guida nasce anche l'istituto globale di Sant'Antioco. L'assessore ha proposto, in considerazione dell'apertura del Mater Olbia, l'attivazione a Olbia dell'indirizzo "servizi per la sanità e l'assistenza sociale" all'istituto superiore Amsicora nella sede centrale Ipia.
    Biancareddu ha anche annunciato un grande piano di edilizia scolastica e di realizzazione di impianti sportivi. Tempi e importi, però, dipenderanno dalla Finanziaria ancora da approvare. (ANSA).
   

Fonte: Ansa

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon