Firmato il “Patto per la lettura”. Comune e Biblioteca: “Unitevi a noi”

Firmato a Oristano il “Patto per la lettura”. Comune e Biblioteca: “Unitevi a noi”
Sottoscritta a Oristano l’intesa per promuovere la lettura, già condivisa da una ventina tra scuole, enti e associazioni

Da oggi Oristano è una città che legge. “Il Patto per la lettura rappresenta un grande contributo per la città, serve per consolidare la nostra posizione culturale in materia relativa alla lettura”, ha dichiarato il sindaco Andrea Lutzu, aprendo così questa mattina, insieme all’assessore alla cultura e vicesindaco, Massimiliano Sanna, la cerimonia ufficiale per la sottoscrizione di questo patto che promuove la lettura come strumento di crescita personale ma anche culturale e sociale.

Oristano è stata infatti inserita nella graduatoria del programma ‘Città che legge’ istituito dal CEPELL (Centro per il libro e la lettura), organismo indipendente del Mibac, in accordo con l’ANCI, per valorizzare quei comuni che si adoperano per la promozione della lettura.

A porre questa mattina la firma e impegnarsi in questa “unica mission” come l’ha definita Enrica Vidali, responsabile della Biblioteca comunale di Oristano, sono stati in tanti: l’operatore culturale Marcello Marras responsabile del Centro Servizi Culturali Unla di Oristano, Silvia Orrù, dell’Ente Concerti di Oristano, Michela Poddighe dell’Archivio di Stato, ma anche i dirigenti degli istituti e delle scuole pubbliche come Pino Tilocca (IIS “De Castro”), Giuseppina Loi (Istituto comprensivo n.4), Tiziana Maria Laconi (Istituto comprensivo n. 2 “Bellini”), Donatella Arzedi (Liceo scientifico “Mariano IV d’Arborea), Maria Grazia Leo (Istituto comprensivo n.1), Roberto Cau della casa editrice oristanese EPDO, Maria Beatrice Lupi e Ada Carboni dell’Associazione Residenti Torre Grande.

Chiunque potrà firmare questo patto. L’obiettivo è creare infatti una rete territoriale permanente destinata ad allargarsi a chiunque voglia partecipare alla promozione della lettura per farla diventare una pratica sociale diffusa, riconoscendo così il diritto di leggere come fondamentale per tutti i cittadini.

“Il patto è aperto a tutti”,dichiara Massimiliano Sanna, assessore alla cultura di Oristano, “dalle istituzioni pubbliche, alle biblioteche, autori e lettori organizzati in gruppi e associazioni, scuole e università, imprese private, associazioni culturali e di volontariato, fondazioni bancarie e tutti coloro che condividono con il  comune la stessa idea di promozione della lettura”.



“L’iniziativa”, spiega Enrica Vidali, responsabile dei servizi bibliotecari comunali, “nasce grazie alla collaborazione di tanti e dalla volontà di tutti noi di riconoscere il ruolo importante della lettura come crescita della nostra società”.

“L’obiettivo finale”, dichiara sempre Enrica Vidali, “è anche quello di diffondere, con questo patto, la lettura laddove non si legge, e quindi arrivare alle persone tagliate fuori dalle iniziative culturali”.

Si punta così ad allargare la base dei lettori abituali e consolidare le abitudini di lettura, soprattutto nei bambini e ragazzi, favorendo occasioni di contatto e di conoscenza fra i lettori e chi scrive, pubblica, vende, presta, conserva, traduce e legge libri. Un modo per dare continuità e forza alle iniziative di promozione alla lettura già collaudate, sviluppandone altre nuove e innovative e creando ambienti favorevoli alla lettura.



Il Patto per la lettura è stato lanciato nei mesi scorsi per aprirsi a tutti i soggetti, pubblici e privati, per sostenere la lettura come pratica sociale diffusa.

Mercoledì, 15 gennaio 2020

L'articolo Firmato il “Patto per la lettura”. Comune e Biblioteca: “Unitevi a noi” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon