Grano duro 100% sardo con filiera corta

 © ANSA

(ANSA) - ORISTANO, 8 GEN - Nasce la prima filiera del grano duro al 100 per cento sardo a marchio Cellino. Già disponibili sul mercato le prime confezioni della nuova linea Ercole Punto Zero: pasta e semola, ma non solo. Sugli scaffali della grande distribuzione l'azienda di Santa Giusta ha già fatto arrivare malloreddus, spaghetti e mezze penne trafilate al bronzo. Tutto prodotto in loco, frutto di una filiera corta. Sono i primi passi di un processo avviato con la prima semina di fine 2018 nei campi selezionati fra medio e basso Campidano, Trexenta e Marmilla. Risultato: 260mila quintali di grano duro sardo da macina certificato, l'ambizione è di quadruplicare la produzione portandola a 1 milione di quintali.
    Il progetto prevede la messa in coltura di oltre 25.000 ettari con l'obiettivo di ridurre le importazioni del 50% e di investire su varietà di grano tenero che si adattino al territorio sardo. Alla selezione delle 'cultivar' hanno collaborato l'agenzia regionale Agris e l'azienda Syngenta, leader mondiale nelle sementi.
    La parte iniziale e finale della filiera, certificata Iso 22005, è affidata al sementificio Simec e agli stabilimenti del pastificio F.lli Cellino. Il progetto conta su una rete di 500 agricoltori e punta a rivitalizzare il settore cerealicolo sardo in difficoltà. "Negli ultimi anni l'Isola ha registrato una riduzione della terra destinata alla coltivazione del grano duro - spiegano gli artefici della filiera - un tracollo legato soprattutto all'incertezza della remunerazione, che ha spinto gli agricoltori ad abbandonare le campagne". (ANSA).
   

Fonte: Ansa

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon