Cagliari, la denuncia: “Abbiamo pagato centinaia di euro per una crociera fantasma” 

Una crociera di quasi una settimana con tappa a Barcellona, in Spagna, e base di partenza e ritorno a Porto Torres. Poi, all’improvviso, il forfait, con un messaggio su WhatsApp. “E i nostri soldi? Scomparsi”. Sono diverse le segnalazioni ricevute dal nostro giornale in merito a un viaggio organizzato che sarebbe saltato all’ultimo, organizzato da un noto promoter cagliaritano. Partenza “il trenta dicembre da Porto Torres”, poi “tre giorni a Barcellona e ritorno in Sardegna il tre gennaio”. Costo? Variabile, stando ai racconti fatti da due coppie, che nelle prossime ore andranno dalle Forze dell’ordine a sporgere denuncia. “Io e la mia compagna gli abbiamo dato 760 euro in contanti, pagando anche le quote per il cenone di Capodanno”, dichiara Edmondo Montis, pensionato 78enne residente a Cagliari. “L’organizzatore sarebbe dovuto passare a prenderci e portarci sino a Porto Torres. Ieri, invece, mi ha mandato un messaggio chilometrico, spiegando di avere un brutto vizio e di essere già stato in caserma per portare i nostri nomi. Mi sento truffato, nelle prossime ore andrò  dai carabinieri per denunciarlo. Avevamo le valigie già pronte e abbiamo investito tutti i soldi risparmiati in quasi un anno per questa vacanza. Solo qualche ora fa ho chiamato la compagnia di crociera tirata in ballo dall’organizzatore, scoprendo che quella nave non esiste. Anzi, esiste, ma le crociere per Barcellona partono a maggio”. Un racconto, quello di Montis, quasi identico a quello di Luisa Milia, pasticcera 55enne di Settimo San Pietro: “Io e mio marito Franco Baccoli abbiamo versato 660 euro, ci ha rilasciato addirittura una ricevuta col nome dell’azienda me senza nessuna firma. Anche io, due giorni fa, mi sono insospettiti e gli ho mandato un messaggio per chiedergli se era tutto ok. Prima mi ha risposto che il viaggio era annullato per gravi motivi”, racconta la Milia, “e poi mi ha inviato un lungo WhatsApp di scuse, spiegando di essere consapevole di averci deluso, di stare male e di volersi fare curare perchè ha un brutto vizio e che avrebbe fatto di tutto per renderci i soldi. Ma io non mi fido, sto soffrendo molto e mi sento presa in giro e truffata. Farò denuncia alla polizia”. Una crociera, dunque, saltata all’ultimo e tanti soldi “evaporati”, stando ai racconti-denuncia di queste due coppie. Nelle prossime ore ufficializzeranno le loro dichiarazioni alle Forze dell’ordine. E il signor Montis e la signora Milia potrebbero non essere gli unici ad andare a bussare da polizia e carabinieri. (FOTO: immagine simbolo da Pixabay)

Fonte: Casteddu On Line

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon