Aras: accordo per la mobilità di 250 dipendenti

Aras: accordo per la mobilità di 250 dipendenti
Garau (Uila Uil): “Da gennaio le lettere di licenziamento, la Regione agisca con urgenza per garantire l’assunzione in Laore”

E’ stato siglato ieri l’accordo a conclusione della procedura di mobilità che ha coinvolto i tecnici di Aras (Associazione Regionale Allevatori della Sardegna). La liquidazione dell’Aras, associazione privata che ha svolto in convenzione con la Regione Sardegna, un’importante attività di informazione e formazione del confronti delle aziende agropastorali, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale, dedicata al benessere animale, era stata avviata nel 2018 con la nomina dei liquidatori e vedrà il suo punto di arrivo a dicembre 2020 con la cessazione definitiva dell’attività e il licenziamento dei 252 dipendenti.

“La L.R. 47/2018 ha permesso, negli scorsi mesi, la pubblicazione dei bandi che consentiranno ai lavoratori di essere assunti alle dirette dipendenze dell’Agenzia Regionale Laore”, spiega Gaia Garau, segretaria generale della Uila Uil Sardegna, “attraverso l’internalizzazione del servizio destinato agli allevatori sardi”.

“In caso di assunzione presso Laore nei prossimi mesi2, prosegue la Garau, “l’accordo siglato ieri consentirà ai lavoratori di non perdere le mensilità relative al periodo di preavviso”.

“Abbiamo solo potuto prendere atto della cessazione dell’attività di Aras”, conclude la segretaria Garau, “già in liquidazione, che dal 2021 non esisterà più. E’ necessario che il passaggio alle dipendenze dirette della Regione, previsto dalla L.R. avvenga nel più breve tempo possibile, per evitare qualsiasi disagio ai lavoratori.”

Sabato, 28 dicembre 2019

L'articolo Aras: accordo per la mobilità di 250 dipendenti sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon