Sardegna, sistema idrico multisettoriale: la regione stanza 6 milioni per usi agricoli e potabili

La Regione, nell’ambito del programma di interventi strutturali delle opere del Sistema Idrico Multisettoriale Regionale, interviene per sanare  le criticità relative all’approvvigionamento idrico del sistema irriguo della Nurra. Su proposta dell’Assessore dei lavori Pubblici Roberto Frongia, la Giunta regionale ha infatti dato il via libera al finanziamento di alcuni interventi ritenuti strategici perché di forte impatto sulla risorsa da destinare a usi agricoli in un’area notoriamente interessata da problemi di approvvigionamento.

“Siamo impegnati nel difficile compito di dotare la Sardegna di un sistema infrastrutturale, anche idrico, moderno ed efficiente – dice l’Assessore Frongia –  Abbiamo in uso una infrastrutturazione vecchia di mezzo secolo e più, che non riesce a soddisfare i bisogni e le necessità di una società moderna. Lavoriamo costantemente  con tutti i soggetti che si occupano del mondo dell’acqua in Sardegna  – Enas, Egas, Distretto idrografico, Consorzi, Abbanoa – per garantire efficienza”.

Nel dettaglio, l’Assessorato dei Lavori Pubblici ha proposto di assegnare al Consorzio  di Bonifica della Nurra le risorse (circa 3 milioni di euro) per la realizzazione di un intervento che prevede il raddoppio dell’ultimo tratto di condotta di collegamento tra la vasca terminale dell’acquedotto Coghinas e i serbatoi Campanedda in capo al sistema idrico multisettoriale regionale gestito da Enas e di integrare la dotazione finanziaria per la realizzazione di un by-pass della diga finalizzato all’utilizzo dei reflui della città di Sassari.

Stanziati anche altri 3 milioni per lo schema acquedottistico dell’Ogliastra, con particolare riferimento all’intervento da realizzarsi nel territorio di Villagrande Strisaili. La Giunta regionale, sempre su proposta dell’Assessore dei Lavori Pubblici Roberto Frongia, ha riprogrammato le risorse assegnate a un intervento ritenuto decisivo per l’approvvigionamento idrico dell’area interessata, ovvero la realizzazione di un impianto di potabilizzazione (inizialmente previsto in località Sa Frisa) e relativa condotta di adduzione su nuovo tracciato individuato dal Gestore Abbanoa, per i quali si è ritenuto necessario un incremento del fabbisogno finanziario per 3.300.000 euro.

L'articolo Sardegna, sistema idrico multisettoriale: la regione stanza 6 milioni per usi agricoli e potabili proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu On Line

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon