“Sardi accoglienti, ma col decreto sicurezza di Salvini troppi problemi per i migranti”

La Sardegna? Terra di persone accoglienti, pronte a dare una mano d’aiuto a chi arriva da lontano alla ricerca di un futuro migliore. Sono migliaia gli stranieri che abitano nell’Isola e, stando a quanto spiega Ahmed Naciri, presidente della Rete sarda della cooperazione internazionale, “nell’Isola c’è una bellissima integrazione. L’invito fatto dalla Caritas per scambiarci gli auguri di Natale rappresenta un buon momento di accoglienza. Non devono esserci ‘muri’ che ci portano, spesso, a non fidarci del prossimo”. Impegnato da anni nel settore della cooperazione internazionale, Naciri è molto conosciuto e stimato a Cagliari. E, quei “muri” ai quasi si riferisce, confessa di averli trovati “nel nord Italia, in Lombardia e in Veneto”. Nulla a che vedere, in paragone, con la Sardegna: “Qui c’è solo qualche focolaio ma si sta bene”. Ahmed Naciri segue molti giovani stranieri nel loro percorso di integrazione. Da qualche tempo, però, le nuove regole del Governo in tema di immigrazione starebbero creando non pochi problemi.

“Il nuovo decreto sicurezza” di Salvini finisce subito nel mirino: “Tantissime persone non hanno più la possibilità di rinnovo del permesso di soggiorno, la situazione è critica. La prima cosa che fanno è lasciare la Sardegna per andare in Europa”. Per Naciri è più difficile, per i migranti, essere riconosciuti cittadini regolari: “Se non hai requisiti particolari entri nella clandestinità in automatico. Va modificato, bisogna dare la possibilità alle persone che lavorano e che possono mantenersi di vivere in terra sarda”.

L'articolo “Sardi accoglienti, ma col decreto sicurezza di Salvini troppi problemi per i migranti” proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu On Line

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon