Confermata a Oristano la tassa di soggiorno, ma con qualche novità

Confermata a Oristano la tassa di soggiorno, ma con qualche novità
In Consiglio comunale le proposte degli albergatori

È stata confermata, anche per il prossimo anno, la tassa per chi soggiorna nel comune di Oristano, anche se ci saranno alcune novità alla luce dell’esperienza maturata. Da queste si parte. Secondo i dati resi noti dall’assessore comunale al bilancio Massimiliano Sanna, le entrate della stagione passata, calcolate dal 1° giugno al 30 settembre, ammontano a 95 mila e 262 euro.

“Un risultato eccellente”, dichiara l’assessore Sanna, “considerando la previsione annuale di 200 mila euro”.

L’assessore ha anticipato anche gli intendimenti dell’amministrazione. I corrispettivi dell’imposta rimarranno invariati, rispetto alla stagione passata: 2 euro per le strutture con un minimo di 4 stelle, 1.50 euro per quelle fino a 3 stelle, 1 euro per le strutture extra alberghiere e 50 centesimi per l’area sosta dei camper. Una modifica per i campeggi: per la piazzola di sosta o la tenda, non si pagherà più un’euro, come per i bungolaw, ma 50 centesimi, come per la sosta camper.

Massimiliano Sanna

“Una proposta che è arrivata proprio dagli operatori”, commenta l’assessore Sanna, “e che abbiamo deciso di accogliere. Siamo soddisfatti dei risultati, ora aspettiamo di calcolare i nuovi dati che vanno dal 1 ottobre al 31 dicembre, che ci saranno consegnati entro il 16 gennaio”.

Dagli operatori del comparto turistico – ricettivo sono arrivate anche altre proposte, che la commissione competente, e poi il consiglio comunale, valuteranno. Tra queste l’esonero del pagamento della tassa da novembre a gennaio, visto il calo turistico nel periodo invernale. Proposto anche l’esonero per chi soggiorna a Oristano per motivi lavorativi, pernottando per più di tre giorni.

“Valuteremo di certo queste proposte”, ha detto l’assessore Sanna. “Capiamo e comprendiamo a pieno i motivi per cui sono state formulate. Ne discuteremo prima in commissione e poi in consiglio”.

I dati. Durante la stagione estiva, a Oristano, i pernottamenti nel settore alberghiero sono stati 34 mila 180, divise tra 25.310 negli hotel dalle quattro stelle in su (50.620 euro di introiti) e 8.870 negli hotel dalle 3 stelle in giù (13.305 euro di introiti). L’imposta del settore alberghiero ammonta così a 63.925 euro.

Nell’extra alberghiero i pernottamenti, invece, ammontano a 30.552 mila (30.552 sono anche gli euro incassati con l’imposta, essendo di un euro a persona), più 15780 con sosta camper (per 785 euro).

I pernottamenti totali durante la stagione estiva nel Comune di Oristano sono stati 66.302.

L’imposta, entrata in vigore dallo scorso maggio, è dovuta da tutti i non residenti che soggiornano nelle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere (comprese le locazioni turistiche effettuate dai privati) presenti sul territorio di Oristano, per i primi sette giorni di permanenza.

Sono esenti dal pagamento i bambini fino a 12 anni, i malati che devono sottoporsi a visite o trattamenti sanitari e un loro accompagnatore, i soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche per fronteggiare situazioni di carattere sociale o emergenze (calamità naturali o situazioni per le quali occorre un soccorso umanitario), volontari che prestano servizio in occasione di calamità, autisti di pullman e accompagnatori di comitive e gruppi organizzati, personale della polizia di stato e delle forze armate impegnate in attività di ordine e sicurezza pubblica, i lavoratori impegnati nelle strutture ricettive, gli studenti universitari fino ai 26 anni e quelli che partecipano a programmi come Erasmus presso i corsi di laurea attivi in città, i residenti nei comuni dell’area vasta di Oristano.

Giovedì, 19 dicembre 2019

L'articolo Confermata a Oristano la tassa di soggiorno, ma con qualche novità sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon