Rifiuti fognari di Puglia e Campania scaricati in Sardegna, rivolta in consiglio regionale

Movimento 5 Stelle, Lega e Psd’Az. Tutti contro lo sversamento di fanghi a Magomadas: il caso è stato sollevato dal leder di Unidos Mauro Pili. E ora in consiglio regionale cresce la protesta. Un’interrogazione è di Stefano Schirru, Psd’Az, che attacca lo sversamento di fanghi a Magomadas. I sardisti i denunciano le “bombe ecologiche e chiedono lo stop agli sversamenti”.

“Un presunto sversamento di rifiuti fognari provenienti da altre regioni italiane e interrati nella piana di Magomadas, in piena campagna”, commenta Alessandro Solinas, M5S, primo firmatario di un’interrogazione nell’assemblea di via Roma, “è una vicenda inquietante quella denunciata in questi giorni dagli organi di stampa e dagli abitanti della zona dell’oristanese, stanchi di dover sopportare soffocanti miasmi e preoccupati dal continuo viavai di camion provenienti dai porti di Cagliari e Olbia, presumibilmente carichi di fanghi di dubbia provenienza. Sembrerebbe si tratti di residui fognari che arrivano principalmente da Puglia e Campania e che andrebbero smaltiti a norma di legge all’interno di appositi impianti certificati.

Sempre secondo quanto riportato dalla stampa, sembrerebbe invece che questi fanghi vengano trattati in assenza delle apposite vasche in cemento, ovvero pericolosamente riversati in una buca profonda non meno di due metri e a contatto con il terreno. Cosa sta accadendo oggi nella piana a pochi chilometri da Bosa, una delle zone più rinomate della Costa nord-occidentale della Sardegna in cui sono presenti diverse aziende agricole? Gli assessori all’Ambiente Lampis e alla Sanità Nieddu sono a conoscenza di quanto sta accadendo? È necessario avviare urgenti e specifiche indagini per accertare la natura dei materiali depositati e l’eventuale pericolo per la salute pubblica.

Non siamo contrari al riuso e al riciclo se queste pratiche consentono di far nascere nuove realtà produttive ma alla luce di quanto accaduto chiediamo venga fatta chiarezza. Dobbiamo bloccare una volta per tutte questo circuito di smaltimento di rifiuti speciali provenienti dalle altre regioni italiane. La Sardegna non diventerà la pattumiera d’Italia, non lo permetteremo”.

Anche la Lega scende in campo e chiede chiarezza sulla vicenda dell’impianto di Magomadas. Lo fa attraverso un’interrogazione consiliare (prima firmataria Mele) che,  richiede “accertamenti sul rispetto delle prescrizioni previste e se le attività di stoccaggio risultino autorizzate, considerata la provenienza per altro extra regionale. Il grido lanciato dalla popolazione locale esasperata da un crescente disagio provocato da miasmi maleodoranti e un’aria sempre più irrespirabile non è, quindi, caduto nel vuoto. I consiglieri del carroccio concordano all’unisono l’inaccettabilità di questa situazione che, a causa di scellerate scelte perpetrate nel passato, rischia di trasformare la nostra isola nella discarica d’Italia in barba a tutti i programmi di risanamento e recupero ambientale di territori compromessi”.

Interrogazione anche di Stefano Schirru, Psd’Az, che attacca lo sversamento di fanghi a Magomadas. I sardisti i denunciano le “bombe ecologiche” e chiedono lo stop agli sversamenti.

La Lega scende in campo e chiede chiarezza sulla vicenda dell’impianto di Magomadas. Lo fa attraverso un’interrogazione consiliare che, come si legge nel testo,  richiede accertamenti sul rispetto delle prescrizioni previste e se le attività di stoccaggio risultino autorizzate, considerata la provenienza per altro extra regionale. Il grido lanciato dalla popolazione locale esasperata da un crescente disagio provocato da miasmi maleodoranti e un’aria sempre più irrespirabile non è, quindi, caduto nel vuoto. I consiglieri del carroccio concordano all’unisono l’inaccettabilità di questa situazione che, a causa di scellerate scelte perpetrate nel passato, rischia di trasformare la nostra isola nella discarica d’Italia in barba a tutti i programmi di risanamento e recupero ambientale di territori compromessi.

L'articolo Rifiuti fognari di Puglia e Campania scaricati in Sardegna, rivolta in consiglio regionale proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu On Line

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon