Cisl nord Sardegna sul piede di guerra

 © ANSA

Il nord Sardegna si prepara a scendere in piazza per chiedere la definizione delle vertenze aperte nel territorio, dal lavoro ai trasporti, dalla sanità alle infrastrutture, passando per tutti le altre problematiche sociali ed economiche. A spingere verso la mobilitazione generale di tutte le categorie produttive e sociale è la Cisl, che giovedì 19 dicembre a Sassari, nel corso del Consiglio generale al quale parteciperanno il segretario territoriale Pier Luigi Ledda, quello regionale, Gavino Carta e il segretario nazionale aggiunto, Luigi Sbarra, comunicherà la data e i particolari della manifestazione, che è prevista per le prime settimane del nuovo anno.
    Intanto la Cisl lavora su uno schema a 11 punti, su altrettanti temi fondamentali per il nord Sardegna: una società che sostenga i più deboli; un'istruzione che sia fondamentale per la crescita delle imprese; sanità efficiente nei servizi al cittadino; una politica industriale e investimenti su opere infrastrutturali sugli assi viari e ferroviari. Ancora, il rilancio dell'aeroporto di Alghero e del porto di Porto Torres; la definizione della questione del metano, considerato che il ritardo in Sardegna di oltre 50 anni ha determinato svantaggi con il resto d'Europa; il progetto della chimica verde, datato 2011 e mai portato a termine; l'adozione delle Zes (Zona economica speciale), strumento utile per rendere appetibili aree oggi disagiate e favorire la nascita di nuove attività; il sostegno al comparto edilizio che vede l'assenza di strategie di rilancio; il sostegno del commercio locale con azioni a sostegno di piccole e medie aziende tenuto conto anche della crisi della grande distribuzione; maggiore presenza delle banche legate al territorio (caso Bper) e di politiche creditizie più attente a imprese e famiglie.

Fonte: Ansa

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon