Don Ciotti, vittime mafia testimoni

 © ANSA

"Queste non sono sagome ma dei 'segnavita', che ci indicano la strada comune per una società più giusta. Le vittime di mafia sono morte ma per me sono ancora vive e ci stimolano ad essere noi più vivi e più veri". Con queste parole il fondatore del Gruppo Abele e presidente nazionale di Libera don Luigi Ciotti ha inaugurato a Gergei (Sud Sardegna) il Parco della Memoria, un'installazione con oltre mille sagome realizzata per ricordare le vittime innocenti delle mafie. Un parco recentemente danneggiato da alcuni vandali e risistemato a tempo di record per l'occasione.
    "Anche Papa Francesco quando ricorda il Comandamento 'non uccidere' ci insegna che non si parla solo della violenza diretta, ma che si può uccidere anche con la povertà e le ingiustizie. E - ha aggiunto don Ciotti - queste vite spezzate graffiano le nostre coscienze e ci danno il coraggio di avere più coraggio".
    Tra i partecipanti all'evento molti studenti del progetto Scuola-volontariato e due rappresentanti dei familiari delle vittime di mafia: Claudia Loi sorella di Emanuela, la poliziotta uccisa nell'attentato di via D'Amelio a Palermo nel quale persero la vita Paolo Borsellino e gli agenti della scorta, e Pino Tilocca e figlio di Bonifacio Tilocca, ucciso da una bomba esplosa davanti alla sua casa dopo avere parlato ai magistrati degli attentati contro il figlio allora sindaco di Burgos (Sassari).
    "Quando ho visto la sagoma mia sorella è stata un'emozione fortissima - ha detto Claudia Loi - memoria vuol dire impegno, ma non è necessario morire per difendere i valori della democrazia: lo si può fare nel quotidiano". Pino Tilocca ha spiegato che quando ha visto la sagoma con il nome del padre ha capito "che non siamo solo noi familiari a tenere vivo il ricordo".
    Giampiero Farru, referente di Libera in Sardegna ha ricordato che il Parco sorge a Su piroi, "un bene confiscato diventato un centro per tutto il volontariato e ora, con il Parco, punto di riferimento per politiche di educazione alla legalità".

Fonte: Ansa

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon