Cagliari, lunga ondata di mastelli rubati: “1500 in undici mesi”

Millecinquecento mastelli rubati in tutta Cagliari da gennaio a oggi. Nella maggior parte dei casi si tratta di quelli dell’umido, ma i ladri non disdegnano nemmeno quelli blu della plastica o quelli gialli di carta e cartone. Negli uffici del Comune i numeri sono “enormi”, al pari della montagna di fogli di denunce in mano alla De Vizia. Ogni cagliaritano che non si è ritrovato questo o quel bidoncino, infatti, è dovuto andare dalla polizia o dai carabinieri per denunciarne il furto. Solo col foglio timbrato dalle Forze dell’ordine è possibile ottenerne uno nuovo. E la domanda è una: perché si continuano a rubare i mastelli? Trovare una risposta non è cosa semplice: tutti i bidoncini hanno un codice, stampigliato, che li rende “unici”. In teoria, quindi, solo il legittimo proprietario può utilizzarli. “Il costo medio di ogni mastello rubato è di sette euro e non c’è una zona della città più colpita di un’altra”, spiega l’assessore comunale dell’Igiene del suolo, Alessandro Guarracino. “I mastelli rubati o smarriti vengono disattivati e, se esposti, vengono recuperati”. Insomma, utilizzare un mastello di proprietà di un’altra persona è impossibile, a meno che uno non se lo tenga in casa, magari come soprammobile. Ma sembra chiaro che l’unico intento, per i ladri di mastelli, sia quello di poterli utilizzare.

Dal Comune, nei mesi scorsi, hanno annunciato entro l’anno l’attivazione di un software speciale che consentirà di beccare subito un possibile mastello rubato. Sarà compito della De Vizia dotare tutti i suoi operai del particolarissimo strumento. Come funzionerà? Se un bidoncino si trova in una strada diversa da quella nella quale vive il proprietario, verrà subito recuperato e tornerà tra le mani del padrone.

L'articolo Cagliari, lunga ondata di mastelli rubati: “1500 in undici mesi” proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu On Line

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon