Un intenso fine settimana di concerti per la settima edizione del Festival Internazionale Arpe del Mondo, organizzato dall’Ente Concerti Sardegna , con il contributo della Regione Sardegna.  Il direttore artistico ed arpista Raoul Moretti nel solco del manifesto del Festival che si muove tra tradizione ed innovazione ha invitato due arpisti che negli ultimi anni hanno intrapreso un percorso di sperimentazione e ricerca: la belga Sonja Tavormina, all’arpa a pedali ed effetti e loop e lo spagnolo Luis Martins all’arpa celtica elettrica, effetti e loop.  Si divideranno il palco in due sessioni in un concerto che si preannuncia di grande suggestione ed atmosfera nel segno dell’originalità.  Gli appuntamenti saranno il 3 dicembre a Cagliari, Teatro Intrepidi Monelli alle ore 21.30 , il 4 a Iglesias, loc. San Giovanni all’ingresso della Grotta Santa Barbara, ore 18,a conclusione del convegno dedicato a Santa Barbara ,  il 5 alle ore 11.30 a Calasetta al Museo Macc.  Per quest’ultimo evento si uniranno per un momento finale di grande impatto gli arpisti Dario Piludu e Raoul Moretti, una unione tra Paesi e generazioni diverse dedicate alla sperimentazione con arpa. Un evento in collaborazione con Casa Falconieri per l’inaugurazione della mostra On Paper. Il festival avrà un fuori programma a concludere l’anno il 15 dicembre al CSC di Macomer alle pre 19 con il Salley Garden Trio, composto da Raoul Moretti all’arpa elettrica e live electronics, Simone Soro al violino e live electronics ed Alessandro Garau alle percussioni.   Gli eventi saranno in collaborazione con Consorzio Cagliari Centro Storico, Casa Falconieri, Museo Macc, Teatro Intrepidi Monelli, Fondazione Cammino Minerario Santa Barbara, CSC Macomer.  Sonja Tavormina – Belgio.  Arpa elettro-acustica a pedali con elettronica e loops.  Si laurea in arpa nel 2007 sotto la guida di Josephine Van Son. Nello stesso anno frequenta un corso di arpa-jazz con Park Stickney e Rosetty de Ruiter.  Ha frequentato inoltre master class di Catrin Finch, Marie-Claire Jamet, David Loodvoet, Jana Bouskova, Sophie Hallynck, Edmar Castaneda.  Studia inoltre al Conservatorio di Rotterdam con  Saskia Kingma ed in quello di Maastricht con Anneleen Lenaerts. Ha una intensa attività artistica da camera e in orchestra, ma parallelamente coltiva la passione per altra musica suonando con la metal band Suada e con la rock band The Random Ten e verso la sperimentazione con arpa elettrica ed elettronica.  Studia inoltre percussioni alla’Accademia di Genk con Pascal Scheepers. Attualmente insegna anche in alcune scuole di musica. Luis Martins – Spagna.  Arpa elettrica a levette, con elettronica e loops. Musicista e liutaio inizia il suo percorso nel 1996 in Vigo nell’officina dell’Emao, qui inizia anche il suo interesse per l’arpa.  Si forma come liutaio sotto la guida di Ramon Casal e come arpista sotto la guida di Rodrigo Romani .  E’ stato arpista dell’orchestra di musica tradizionale galiziana Sondeseu e del quartetto folk Areoula. Negli anni sviluppa un proprio stile caratterizzante, rivolgendosi anche all’arpa elettrica ed all’effettistica, con varie collaborazioni come quella con la cantante Monica de Nut per il progetto Raices Aereas o il trio Jaburù, con gaita e percussioni. Esercita anche come liutaio presso il suo laboratorio in Soutomaior, costruendo arpe ed altri strumenti a corde. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.