I carabinieri della compagnia di Sanluri, nell’ambito dei servizi di monitoraggio per l’emergenza sanitaria COVID-19, sono intervenuti presso un esercizio pubblico di Villamar.  A conclusione delle verifiche hanno sanzionato amministrativamente il 43enne titolare, che nulla ha fatto per evitare l’assembramento di circa 100 persone all’interno e all’esterno del bar, omettendo anche di affiggere il previsto cartello indicante la capienza massima di avventori nel locale (20). L’uomo, nella disposizione dei tavoli, non ha inoltre rispettato la distanza di almeno 1 mt. Durante il controllo alcuni avventori, disturbati evidentemente dall’intervento dei militari, hanno polemizzato e protestato. Uno di loro è stato denunciato per porto di oggetti atti ad offendere e disturbo della quiete , si tratta di un 40enne, agricoltore del posto, che per creare confusione e nel verosimile tentativo di intimidire i carabinieri, davanti al bar in presenza di numerose persone, ha imbracciato una motosega presa dal bagagliaio della sua vettura e l’ha accesa brandendola pericolosamente verso l’alto accelerandola ripetutamente. Identificato e sottoposto a perquisizione personale, gli è stata sequestrata la motosega, con la conseguente denuncia.

L'articolo 100 persone al bar a Villamar, arrivano i carabinieri: agricoltore li minaccia con la motosega proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.