Amsicora

image

Bah! Chissà cosa mi è venuto in mente…vorrei dare qualche dritta ai PM che indagano sull’adunata di Sardara. Senza supponenza, sia ben chiaro, e senza pretesa di verità, solo speranza di ascolto.
Dovete ammettere, amici,  i convenuti in quel di Sardara non avevano cose troppo segrete da discutere; un pranzo non è un pubblico dibattito, c’è tanta gente, non è ambiente idoneo ad assicurare la riservatezza che richiedono le grandi e le piccole porcherie. Un summit? Ma forse neppure; nei summit ci sono i boss, e qui, a parte uno, lo sciancato, non ce n’erano altri. Sembra una riunione di seconde e terze file, volta più a fraternizzare che a decidere questioni specifiche. E allora porcherie niente? No, porcherie sì, ma da impostare, da programmare più che da decidere immantinenti. Che so io? incarichi alle viste da prenotare o ancor prima da creare, figure da delineare per le diverse postazioni da coprire. Lavoro preparatorio, signori miei!, solo ideazione, apparentemente inutile, ma fontamentale. Per il buon esito ci vuole una esplorazione completa, attenta, senza lacune. E lì questo esame si voleva iniziare, o almeno così pare.
E allora quale azione della Procura e delle forze dell’ordine? Lasciar perdere, perdonare, solo ammonire. Beh, di più si può e si deve fare. Multare, ad esempio. Perché sanzionare il giovane che furtivamente va dalla fidanzata e non costoro? Questi hanno infranto le regole senza giustificazione reale o morale. Sanzione solo pecuniaria? Beh! Chi fa parte dell’amministrazione e deve far rispettare le regole può stare al suo posto? Non voglio essere giustizialista, ma giusto sì. Credo debbano lasciare o essere lasciati (licenziati?). Come si fa a chiedere una lotta rigorosa alla pandemia, se chi la deve guidare viola le regole e le direttive?
Il paese e il mondo vanno verso uno sconquasso, che è solo agli inizi. La lotta dovrà essere dura e decisa. Se il polso non è fermo, siamo fritti, anzi morti!
Sapete cosa bisogna sradicare anche in Sardegna? Nientemeno l’idea che lor signori hanno di essere sciolti dalle regole, come nell’Ancienne Régime, dove chi comandava si dava anche le regole, volta per volta. Se ci pensate bene in Sardegna siamo ancora all’epoca dei feudi, nonostante i moti antifeudali, la Resistenza, la Costituzione e lo Statuto speciale. Possiamo entrare finalmente nel costituzionalismo e nella divisione dei poteri?

References

  1. ^La transizione ecologica non ha alternative (www.democraziaoggi.it)
  2. ^Nessun commento (www.democraziaoggi.it)

Fonte: Democrazia Oggi

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.