Amsicora

image

Forse non v’interessa, ma sapete quale e’ il cruccio della Bellanova? Si sta scatenando un linciaggio contro Renzi. Bah, io non lo vedo, anzi registro molti consensi, sopratutto da destra, alla sua azione scassatoria a 360 gradi. C’e’ piu’ d’uno che lo vede come asse per mettere all’angolo i tanto odiati musi gialli. Ci sono tanti soldi da spartire, la giustizia contro i potenti da imbrigliare e molto altro ancora. Come si fa coi grillini in mezzo alle balle? Quelli saranno malandati e poco disciplinati, ma continuano a parlare di questione morale, di giustizia giusta ed altre simili corbellerie.  Lor signori li perepiscono come un ostacolo alle loro auspicate scorrerie nella stanza dei bottoni!
Cosa vede e sente la Bellanova? L’incazzo di tantissimi cottadini che di crisi, ed elezioni  non vogliono neanche sentir parlare. Le elezioni, ad andar bene, lasciano le cose come stanno, ma e’ piu’ probabile che diamo il governo in un piatto d’argento a Salvini e Meloni. Un percorso esattamente inverso a quello Usa che si e’ liberato “del pazzo in casa” ed ora assapora la normalita’ di Biden. Noi dovremmo abbandonare il buon senso di Conte per correre l’avventura delle bizzarrie d Salvini e Meloni, coi loro umori razzisti e antidemicratici? Con le loro amicizie nelle peggiori fazioni europee? Ma dove vive la Bellanova? Questa rabbia popolare non è stimolata da qualcuno, è naturale, almeno in chi crede che oggi la stabilità sia un bene in sè. Ci sono tanti progetti da fare, somme ingenti da spendere, la pandemia da combattere. Certo discutere e confrontarsi nel merito delle questioni è giusto e necessario. Ma la crisi e le elezioni sono l’esatto opposto di tutto questo. Sono un momento di fuga dai probelmi, di propaganda e basta. La gente questa verità elementare la comprende e non vuole correre rischi o avventure, dagli esiti, più che incerti, nefasti. Conte non è un fulmine di guerra, ma più affidabile degli altri.
Ha pensato a tutto questo la Bellanova? Non c’e’ nessuno che aizza le masse contro Renzi, e’ il trobettiere che fa di tutto per far imbuffalire la gente. Del resto, e’ recidivo, lo ha già fatto in passato, disarcionando, a tradimento e a freddo, un governo, azzoppando Prodi sulla via del Quirinale, e, dulcis in fundo, tentando, da Palazzo Chigi, lo scasso della Costituzione. Un po’ come Trump che dalla Casa bianca incita orde di barbari all’assalto al Campidoglio mentre di certifica la sconfitta proprio di Trump.
Renzi per di più è anche bugiardo: aveva promesso di non farsi più vedere in caso di sconfitta al referendum del 2016, e così gli italiani sono corsi in massa a votare NO. E, nonostante questa entusiastica mobilitazione, ora se lo ritrovano fra le balle a scassare senza freni. Indignarsi è fisiologico, gridargli che ha rotto è legittimo. Solo la Bellanova non  se ne accorge, ma è un problema suo. Se sta ancora appresso a Renzi qualcosa che in lei non funziona ci sarà pure. O no?

References

  1. ^Ricordi di bambino. Il Partito comunista una scuola di cittadinanza per masse di sfruttati (www.democraziaoggi.it)
  2. ^Nessun commento (www.democraziaoggi.it)

Fonte: Democrazia Oggi

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.