Pietro Casula | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

image

Caro Pubusa,

chiaro che un confronto con la Germania - in punto disciplina - lo perdiamo ; li i sistema funziona e i rappresentanti politici agiscono, lavorano nell’interesse della comunità. I nostri prioritariamente allo scranno, poi al consenso, poi ancora al partito di appartenenza e poi..ah già, poi anche ali elettori, alla comunità!!
Sul tema covid una mia riflessione. Senza comprensione non funziona. Come dimostrano fin troppo chiaramente i dati sui nuovi sondaggi, la retorica di combattere la pandemia non ha avuto finora un effetto sufficiente.
Rinunce, sudore e lacrime non si adattano a questi tempi in cui, probabilmente, non bastano i terribili dati sulle morti quotidiane a mettere un punto fermo sull’atteggiamento di ciascuno. Ma allora come fanno i responsabili del Governo centrale e delle Regioni a convincere i cittadini a seguire le loro indicazioni?
Winston Churchill, 80 anni fa, formulò come obiettivo della battaglia per la Francia, una vittoria, ”per quanto lunga e difficile possa essere la strada, perché senza una vittoria non c’è sopravvivenza”.
E di sopravvivenza si tratta anche nella pandemia: è una questione di vita o di morte, ma la durezza del sentiero è molto minore.
Il lockdown annunciato dal Governo significa che, nonostante tutto, il Natale e il Capodanno possono essere celebrati, festeggiati ma solo in piccoli gruppi, ma questa privazione, questa restrizione rischia di essere difficile per la maggior parte della popolazione. Il perché si decida di rischiare la propria vita e quella dei propri parenti e amici per il piacere di un’abbuffata abitudinale, mi è difficile capire.
Penso che non sia troppo chiedere pò più di buon senso e seguire la strada indicata nell’interesse e rispetto comune. Ma, purtroppo, anche misure più clementi di queste sembrano infastidire e non sono state sostenute da tutti.
E i continui annunci di decreti del premier Conte, le giravolte e ripensamenti dichiarati e smentiti non contribuiscono di certo a far sperare che i presidenti delle Regioni condividano compatire linee da seguire.
È una situazione eccezionale, un anno eccezionale, un bilancio, una politica finanziaria eccezionali. Niente é normale in questi tempi di Corona-virus. Il freno dell’indebitamento rimane sospeso perché lo Stato, nel prossimo anno, avrà bisogno di più soldi che mai per far andare avanti l’economia. Per salvare le aziende dall’insolvenza e per salvare i lavoratori dalla disoccupazione. La pandemia richiede uno sforzo eccezionale anche se gli immensi debiti che si stanno accumulando devono essere pagati dalle generazioni future, pratica questa non di certo nuova in Italia. Il bilancio del Governo per il 2021 è un bilancio in emergenza. Giuseppe Conte ha nuovamente fatto appello al buonsenso nel Paese. È anche un appello alla coesione e alla solidarietà . I cittadini dovrebbero capire che - nonostante il Natale e il Capodanno - è imperativo ridurre i propri contatti. Passeranno mesi prima che una parte significativa della popolazione si vaccini contro il Coronavirus e come sempre accade le brutte notizie arrivano sempre quando soffia un venticello di speranza. La notizia delle prime mutazioni del virus sono di pochi giorni fa e provengono dall’Inghilterra dove un nuovo ceppo del Coronavirus sembra essere ben otto volte più contagioso del virus di wuhan.
Fino ad un concreto stop dei contagi la massima disciplina deve rimanere all’ordine del giorno. Anche a Natale , anche a Capodanno! Non possiamo essere cosi sciocchi da voler trasformare una festa in una potenziale tragedia. Il nuovo anno può essere accolto anche senza petardi. Se tutto va bene speriamo di vivere qualcosa di simile ad una nuova normalità nella seconda metà del 2021, ma potrebbe anche richiedere più tempo.
Resta da vedere se questa intuizione e queste manovre di blocco funzioneranno, ma intanto continuiamo a rispettare le regole DIM che non sono Diffidenza, Inettitudine, Menefreghismo, ma Distanza, Igiene, Mascherina!

Auguri e buone feste a voi tutti!

References

  1. ^ANPI. Oggi alle 17 webinar con Antonello Murgia su Sanità di fronte al covid (www.democraziaoggi.it)
  2. ^Nessun commento (www.democraziaoggi.it)

Fonte: Democrazia Oggi

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.