Andrea Pubusa

Ho sempre seguito Grillo con simpatia perché è un uomo intelligente e spiazzante. Fuori dalle righe, e perciò anche se non sempre ondivido le sue parole, le trovo sempre interessanti. E’ certamente una delle persone che più ha movimentato la scena politica. I suoi critici spesso neanche sanno da dove venogono le sue proposte, reddito di cittadinanza, reddito universale, transizione ambientale e tante altre che fanno storcere il naso. Giudicate con sufficienza anche se la fonte sono iportanti economisti e studiosi di livello mondiale, talora anche Nobel.
Questa volta però avrebbe fatto bene a star zitto. Uno sfogo in famiglia o fra amici si comprende, si condivida o meno il merito, ma un video è rivolto a tutti, è fatto per far clamore sulla vicenda. Io che ho fatto l’avvocato da più di mezzo secolo, so quante ingiustizie riservino le procedure. Spesso il fatto solo di esistere, che si sparga la notizia di una indagine è una condanna, lo sono senz’altro le lungaggini. Poi - è inutile negarlo - non tutti i magistrati sono operosi e accurati e spesso anche poco acuti nel leggere atti e fatti. Tutto questo però fa parte del gioco, anche se è poco accettabile. Il figlio di Grillo ha un difensore, è lui che deve svolgere la difesa. L’irruzione del padre non serve a lui nè alla giustizia.
Per il resto, mi guardo bene dall’accodarmi ai tanti accorati difensori della magistratura che l’hanno sempre attaccata. Come sempre, Conte con misura ed equlibrio ha detto le parole sagge.

References

  1. ^PNRR. È in gioco una questione di democrazia (www.democraziaoggi.it)
  2. ^Nessun commento (www.democraziaoggi.it)

Fonte: Democrazia Oggi

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.