Francesco: “vedi un estraneo a terra nella strada, ferito dai briganti, che fai?”

Andrea Pubusa

image

(un razzista bianco soccorso da due neri a Londra)

Francesco, nella sua Enciclica “Fratelli tutti“, non fa discorsi astratti. Ti colpisce e t’interroga in concreto. Se tu trovi per strada un estraneo aggredito e ferito dai briganti, che fai? Te ne vai di fretta o ti fermi ad assistere il ferito, a fare in modo che sia curato ed accolto e ti fai carico delle spese fino a quando non si sarà rimesso? Insomma, ti interessi dei deboli o giri lo sguardo e scappi senza aver visto nulla?
Bella domanda! Un quesito diretto che, prima della risposta, ti costringe a riflettere su te stesso, a pensare da quale parte vuoi stare, ti spinge potentemente a trasformarti. Ed oggi uomini e donne sofferenti nella strade, per l’assalto rivolto loro dai brigant, ne vediamo tanti, masse sterminate ridotte alla fame, al bisogno, alla guerra, alla migrazione da chi regge le sorti ecnomiche e politiche del mondo (i briganti).
Hai da fare, il tuo tempo è prezioso. Che fai? Ti fermi e ne spendi per il soccorso o pensi solo a te stesso? Ti apri agli altri o ti chiudi nel tuo egoismo? Questa alternativa ha anche una valenza non individuale: la società è malata quando mira a costruirsi voltando le spalle agli altri, è vitale quando si apre ai bisogni della gente, non la lascia sola. La valenza laica, politica e ordinamentale, è palese. Che Stato vuoi? Che Costituzione vuoi? Per quale politica ti batti? Stai con i ceti popolari o lasci fare ai briganti?
Il soccorritore poi non è uno qualunque, è un samaritano, considerato dai giudei parte di una comunità impura e da disprezzare, e l’uomo aggredito e ferito è un proprio un giudeo.  Come un nero e un bianco? Al buon samaritano non importa “se il ferito viene da qui o da là“. Lui lo soccorre con amore senza guardare dove è nato e dove va. Potente, anche nei particolari, l’attualità del racconto di Cristo e nell’esortazione all’interlocutore: “Va’ e anche tu fai così“.
Ha ragione Franceso quando osserva: “il racconto, diciamolo chiaramente, non fa passare un insegnamento di ideali astratti, né circoscrive la funzionalità ad una morale etico-sociale“. “Vivere indifferenti davanti al dolore non è una scelta possibile, non possiamo lasciare che qualcuno rimanga ai margini della vita. Questo deve indignare, fino a farci scendere dalla nostra serenità per sconvolgerci con la sofferenza umana. Questa è dignità“.
Ecco il punto. “Ogni giorno ci troviamo davanti alla scelta di essere buoni samaritani oppure viandanti indifferenti che passano a distanza“. “Tutti - dice Francesco - siamo o siamo stati come questi personaggi della parabola: “tutti abbiamo qualcosa dell’uomo ferito, qualcosa dei briganti, qualcosa di quelli che passano a distanza e qualcosa del buon samaritano“. La dinamica della lotta, interiore e sociale, ci spinge, di fronte alle vicende del mondo, a definire la nostra identità . Questa può e deve trasformarsi e formarsi “nel confronto con la dolorosa manifestazione dell’uomo caduto, umiliato”. Per avere dignità, non c’è che stare con l’umanità aggredita e ferita. Una chiamata, questa di Francesco, perentoria e inepuivocabile all’impegno e alla mobilitazione individuale e collettiva.

References

  1. ^Post-referendum: quale legge elettorale? (www.democraziaoggi.it)
  2. ^Nessun commento (www.democraziaoggi.it)

Fonte: Democrazia Oggi

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

sconti amazon