Autonomie regionali: legge quadro e intese per scongiurare sperequazioni

Autonomie regionali: legge quadro e intese per scongiurare sperequazioni

24 Ottobre 2019
Nessun commento[1]


Red

italy

Nei mesi scorsi è scoppiata la polemica sull’autonomia differenziata. Le regioni più ricche sempre più ricche? Il Nord sempre più Nord e il Sud sempre più Sud? Questa era la preoccupazione. Noi del Costat abbiamo sempre detto che un NO, pur sacrosanto, non era sufficiente. Occorreva una proposta in positivo, che favorisse l’iniziativa di tutte le regioni. Solo in questo modo si puà evitare la crescita del divario fra regioni e aree del Paese. Ecc0, dunque, una buona notizia! Sull’autonomia legge quadro entro fine anno e nel 2020 il suo varo. Lo annuncia il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia: “ho intenzione di chiudere la legge quadro entro fine anno”.
Cosa vuol fare Boccia? Anziché tre intese, quelle delle Regioni Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, favorire l’iniziativa delle altre Regioni in modo che si possano  “sottoporre da gennaio all’attenzione del Parlamento tutte le intese che potranno essere pronte”.
Questo il percorso del 2020. Un cantiere aperto per fare in modo che la rivitazione dell’autonnomia regionale avvemga in modo equilibrato ed organico senza creare nuove fratture fra Nord e Sud.
L’aspetto importante della proposta di Boccia è la centralità del Parlamento, chiamato a dibattere e ad approvare il nuovo assetto, dopo una seria intelocuzione con le regioni e le parti sociali. In tre parole: interlocuzione con regioni e società, sintesi del governo e approvazione del parlamento.
Un problema delicato, nell’autonomia differenziata, eono i LEP - livelli essenziali di prestazione. E’ qui che si misura l’eguaglianza sui diritti sociali fondamentali. Boccia  pensa a un commissario di Governo per definirli in tempi brevissimi. Sarà poi sempre il Parlamento a decidere. 
” Nulla sarà imposto ma sarà tutto condiviso”. Questo è l’aspetto fondamentale: niente scelte unilaterali o parziali, niente intese segrete.
Comunque si riparte dalle Regioni del Nord. Nel giro di pochissime settimane le Regioni che avevano intavolato la trattativa torneranno al tavolo al Ministero. In attesa che le delegazioni trattanti ricomincino il lavoro, Boccia ha già visto i tecnici del Veneto e ha già convocato anche Lombardia, Emilia Romagna e Toscana, ma sta anche chiedendo a tutti i presidenti di Regione se non sia il caso di valutare di sedersi al tavolo e attivare  una discussione organica che metta insieme tutto il fronte regionale. Tutte le Regioni intorno al tavolo “per avviare gli accordi per l’Autonomia differenziata, ma all’interno di una la legge quadro, come antidoto contro le discriminazioni. In questo modo si possono formare le intese che però debbono essere sottoposte al Parlamento per conferire al tutto maggior forza e credibilità. Si può partire - dice il Ministro -  a gennaio con le intese già pronte. Poi seguiranno le altre.
Che dire? E’ un passo avanti. L’importante è che tutte le regioni facciano la loro parte e il governo tenga la barra dritta.

References

  1. ^ Nessun commento (www.democraziaoggi.it)

Fonte: Democrazia Oggi

Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci.

Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.





Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie