Sarda News - Notizie in Sardegna


447 multe da 90 a 750 euro. Così la Francia combatte la violenza di genere [di Silvia Scaramuzza]

donne-usa-afp-

Business Insider Italia.it 2 Maggio 2019. Negli ultimi 8 mesi i tribunali francesi hanno comminato 447 multe in base alla nuova legge che mira a contrastare le molestie nei confronti delle donne. La legge è stata approvata ad agosto 2018 e permette di multare con una sanzione tra i 90 e i 750 euro chi commette molestie di genere sia nelle strade che nei trasporti pubblici.

La prima multa è scattata lo scorso settembre, dopo che un uomo aveva schiaffeggiato le natiche di una ragazza di 21 anni, insultandola in modo pesante e facendo riferimento alle sue forme fisiche. Solo pochi mesi prima aveva creato molto scalpore il video di un uomo ripreso davanti a un bar nell’atto di colpire una ragazza, che aveva deciso di rispondere alle offese subite dall’uomo. Il video registrato dalle telecamere e pubblicato dalla ragazza su Facebook era diventato subito virale, suscitando lo scandalo dell’opinione pubblica.

La Francia da tempo prova ad affrontare il problema delle molestie di genere. A marzo 2018, infatti, in via sperimentale era già stata lanciata una multa di 105 euro, soglia poi rivista con la legge approvata ad agosto, che ha introdotto anche maggiori protezioni per le vittime di stupro sotto i 15 anni.

Il movimento #MeToo, inoltre, ha avuto particolare eco nel Paese, dove nel 2017 è stata avviata una campagna per incoraggiare le donne a pubblicare i nomi dei molestatori sui social media, portando alla luce sulla pubblica piazza comportamenti discriminatori fin troppo spesso taciuti.

 

Fonte: Sardegna Soprattutto


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.











Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie