Sardegna virtuosa anche se al filo di lana

Essere virtuosi, secondo il giudizio della Ue conviene, e non solo per i complimenti del caso, quanto per le centinaia di milioni che vengono messi sul piatto della bilancia. La Sardegna proprio allo scadere della ‘zona cesarini’ riesce a strappare un giudizio positivo sul suo recente operato da parte della commissione europea, recuperando ben 180 milioni di euro, da destinare ancora una volta all'esecuzione di opere pubbliche, bandi di assegnazione di fondi ma soprattutto per dare sostegno all'imprenditoria e all'artigianato da tempo in difficoltà anche per una semplice richiesta, o valutazione, di un prestito (leggi su www.zonaprestiti.com/preventivo-prestito.htm). 

Insomma la strada si è presentata tutta in salita, ma come fa notare Pigliaru "Con uno sprint al fotofinish abbiamo evitato, nell’anno appena concluso, il disimpegno delle risorse messe a disposizione dall’Unione europea per l’agricoltura sarda e il rischio quindi di rimandarle a Bruxelles”. E lo stesso discorso riguarda anche i fondi stanziati per la ricerca e l'innovazione. 

In particolare l'ottimismo sulle risorse Ue salvateriguardano i finanziamenti del Psr 2007 – 2013, che sfruttano la formula N+2 (con due anni in più, oltre la scadenza del 2013, per completare la spesa dei fondi). Tuttavia rimane il nodo sull'elevato indebitamento che ha raggiunto la Sardegna che si presenta non così facile ne da gestire che da prevedere nella sua evoluzione (ma per il quale l'attuale giunta dice comunque di non nutrire preoccupazioni). 

La situazione sembra comunque non essere sfuggita di mano,nell’ottica di una programmazione che sta cercando di rianimare l'economia sarda, con investimenti, appalti e molto altro. Inoltre, dopo il raggiungimento del recente accordo, secondo le stime dell'attuale giunta, il debito di poco inferiore al miliardo e quattrocento milioni di euro, che dovrebbero oltre che dimezzarsi entro 3 anni (al 31 dicembre del 2018).

Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci.

Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.





Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie