Sarda News - Notizie in Sardegna


"Cazzi loro che sono africani" Grazie a Dio noi siamo nati nel continente giusto...

di Giulio Lobina

I nostri figli non attraversano il Mar Mediterraneo in gommone con l'odore della nafta addosso, scalzi, con lo stomaco pieno d'acqua salata e la paura del buio.

I nostri figli non abbandonano una terra per non farci mai più ritorno. Non vanno via per non tornare mai più. Non si affidano ai trafficanti di uomini. Non vengono violentati, nè uccisi per il traffico degli organi, nè vengono offerti in pasto a chi sfrutta la prostituzione e il lavoro minorile.

I nostri figli non rimangono sul fondo del mare con i polmoni pieni d'acqua e morte.

Grazie a Dio noi siamo nati nel continente giusto. Quello che ha il "diritto" di decidere chi merita di sopravvivere e chi invece può anche morire perché è solo un migrante economico.

Noi siamo quelli che: "cazzi loro che sono africani". Abbiamo perso il senso dell'educazione alla Pace, abbiamo dimenticato la Convenzione di Ginevra e non abbiamo capito nulla dei Diritti Umani.

Noi siamo quelli che possono permettersi di insultare i migranti sui social perché tanto "loro" non ci rispondono e nonostante da noi sia garantita l'istruzione elementare e universitaria anche ai meno abbienti, l'assistenza sociale e le cure mediche agli indigenti, le pensioni di invalidità civile, di reversibilità, e il reddito di inclusione sociale...siamo ancora convinti che, siccome siamo italiani, e paghiamo le tasse, abbiamo o dobbiamo avere privilegi.

Siamo quelli che si lamentano per 4 miliardi di euro spesi per l'accoglienza dei migranti ma se ne fregano totalmente dei 270 miliardi di euro d'evasione fiscale.

Eravamo un popolo di inventori e navigatori...e ora stiamo diventando un popolo di creduloni e ignoranti che parlano e scrivono solo per sentito dire e che, senza i correttori automatici, non siamo in grado di scrivere una frase grammaticalmente corretta.

Però le nostre fonti sono sempre attendibili: "L'ho letto su Facebook".

I nostri figli hanno la possibilità di essere diversi da noi. Devono avere la possibilità di studiare. Studiare per avere coscienza della Verità e non della menzogna. Devono saper distinguere il senso dall'apparenza.

E che vogliano essere al servizio della Giustizia sociale, del lavoro fonte di dignità e della vita nostra e di chi al buio naviga verso la salvezza e la felicità con i polmoni ancora pieni d'aria.

Dall'altra parte del muro c'è il cielo. Ora è bianco, nel mio cortile, per scriverci pensieri d'Amore e libertà.


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.











Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie