Sarda News - L'Unione delle Ultime notizie dalla Sardegna


Col decreto rilancio a Oristano più posti nella medicina d’urgenza

Col decreto rilancio a Oristano potenziata la medicina d’urgenza
Ordine dei medici e Simeu chiedono ora che la Regione faccia la sua parte dando il giusto riconoscimento al San Martino

L’ospedale San Martino di Oristano potrebbe beneficiare di un importante potenziamento della medicina d’urgenza, grazie al piano di investimenti previsto dal governo nel decreto rilancio pubblicato ieri a tarda sera sulla Gazzetta ufficiale. Stando ai dati della popolazione residente si evince la previsione di 14 posti letto di terapia subintensiva di medicina d’urgenza, sotto la direzione della struttura complessa di pronto soccorso, con 17 medici tra Obi (Osservazione breve intensiva) e Medicina d’Urgenza.

Ecco perché l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Oristano e Salvatore Manca, presidente nazionale della SIMEU, la Società Italiana di Medicina di Emergenza e d’Urgenza, giudicano positivamente il decreto rilancio, col quale sono previsti ingenti investimenti per risollevare il servizio sanitario nazionale, soprattutto con la creazione di posti letto di terapia subintensiva di medicina d’urgenza nei pronto soccorso degli ospedali sede di DEA di 1° e 2° livello.

Salvatore Manca

Antonio Sulis

“Alla Sardegna sono destinati 115 posti letto, più investimenti per ristrutturare e riorganizzare i pronto soccorso, con l’acquisto di attrezzature e creazione di percorsi”, sostengono le organizzazioni mediche. “L’ottenimento di questi provvedimenti migliorativi è connesso all’attività della Regione con la presentazione di progetti di sviluppo e riorganizzazione del nostro sistema sanitario regionale”.

“È auspicabile, per quanto riguarda il nostro territorio, che anche Oristano possa avere il DEA di 1° livello con tutti i reparti necessari”, sostengono le organizzazioni dei medici, che auspicano “la creazione presso l’Università di Cagliari della Scuola di Specializzazione in Medicina d’Urgenza”.

“Con questi presupposti il nostro ospedale potrebbe avere un organico efficiente e adeguato alle esigenze della nostra comunità, a cui si aggiungono i 2 posti letto di OBI previsti per il Presidio Ospedaliero di Bosa”, si legge in una nota di Ordine dei medici di Oristano e Simeu. “Con l’aumento degli specialisti si potrebbe garantire una efficiente e soddisfacente Sanità nel nostro territorio”.

L’Ordine e la SIMEU si sono detti disponibili per qualsiasi collaborazione anche nei confronti dei consiglieri regionali locali, per supportarli in questa importante e decisiva sfida per la sanità oristanese.

Mercoledì, 20 maggio 2020

L'articolo Col decreto rilancio a Oristano più posti nella medicina d’urgenza sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci.

Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.
Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

https://www.EuAutoPezzi.IT