Sarda News - L'Unione delle Ultime notizie dalla Sardegna


Torna il Baby Swap Party, lo scambio di oggetti per l’infanzia

Torna il Baby Swap Party, lo scambio di oggetti per l’infanzia
A Oristano si darà una seconda vita ai vestiti, giochi e libri per bambini

Torna a Oristano, la seconda edizione del Baby Swap Party.  Lo scambio dedicato al mondo dell’infanzia si svolgerà in città mercoledì 20 novembre dalle 18 alle 20 al Ceas Aristanis nella sede dello Spazio Giovani, in occasione della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti (che si terrà dal 16 al 24 novembre) e della Giornata Mondiale del Bambino (il 20 novembre).

Si procederà prima con la raccolta del materiale che avverrà venerdì prossimo 15 novembre dalle 15,30 alle 19,30 al Ceas Aristanis (Centro di Educazione Ambientale e Sostenibilità) nella sede dello Spazio Giovani di Oristano, a Sa Rodia.

Ogni genitore (nonno, zio o parente) potrà delegare la consegna dei suoi oggetti anche ad un altro genitore, amico o parente. Verrà data, anche la possibilità di concordare giorni differenti per chi non si potrà presentare il giorno stabilito per la consegna. Ad ogni oggetto sarà attribuito un valore in gettoni e gli oggetti nuovi con cartellino varranno di più.  Quelli non accettati saranno restituiti.

Foto Facebook Gruppo Baby Swap Party I° Edizione

Cos’è un Baby Swap Party?
Un’occasione di scambio tra mamme, neo mamme e donne in gravidanza. Un modo eco-friendly per risparmiare e venire incontro alle esigenze delle famiglie. Il Baby Swap Party si propone a tutti gli effetti come il buon vecchio “baratto” di una volta: genitori (ma anche nonni, zii, parenti ecc) che devono disfarsi di abiti, giochi e oggetti che non servono più ai loro figli e nipoti, e possono così scambiarli con altre famiglie che al contrario ne hanno bisogno. Negli Stati Uniti è ormai una moda ma anche in Europa e in Italia, il Baby Swap Party si sta sempre più diffondendo.

Non solo un’occasione di incontro tra i genitori, che tra uno scambio e l’altro hanno così modo di confrontarsi e scambiarsi qualche consiglio “del mestiere”, ma anche un modo per venire incontro allo smaltimento e riduzione della produzione di materiale che spesso contiene sostanze tossiche per l’ambiente.
Lo scambio consente così una seconda vita a quel vestitino dismesso che non va più al bambino ormai cresciuto o al quel giocattolo che ora è messo da parte.

Come avviene lo scambio?
“Le persone”, spiega Federica Murgia, una delle organizzatrici del Baby Swap Party, mamma e membro dell’associazione “Pannolini Lavabili Sardegna Ecologica”, “potrà portare al massimo 10 cose, nuove o usate, per bambini da 0 a 10 anni. Si potranno scambiare abbigliamento, accessori, scarpe, corredo per bambini, giochi e libri”.

“Per le mamme in attesa e le neo mamme con bimbi al di sotto dei tre mesi”, prosegue sempre Federica Murgia, “che non hanno cose da scambiare, avranno diritto a 20 gettoni. I gettoni sono delle monete “fittizie” che serviranno per lo scambio dei vari capi/oggetti a cui è stato dato appunto un valore figurativo”.

Poche ma semplici regole per poter partecipare al Baby Swap Party: sono da evitare attrezzature ingombranti (trio, passeggini, fasciatoi, lettini, box ecc) e ovviamente tutto dovrà essere in ottimo stato e pulito.

Informazioni utili
All’evento potranno partecipare anche i bambini che verranno intrattenuti con dei laboratori di riciclo creativo a loro dedicati (fascia d’età da 6 a 10 anni).

I laboratori sono a numero chiuso ed è necessaria la prenotazione
Per i laboratori di riciclo creativo si potrà prenotare chiamando al numero: 349 3635638 (Donatella).

L’evento è organizzato dal Ceas Aristanis in collaborazione con le associazioni “Pannolini Lavabili per una Sardegna Ecologica” e “Sardegna SottoSopra”.

Per informazioni, proposte e prenotazioni, chiamare o scrivere a: Mariaclaudia 348 4020304; Federica 346 3654483.

Martedì, 12 novembre 2019

L'articolo Torna il Baby Swap Party, lo scambio di oggetti per l’infanzia sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci.

Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.
Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

https://www.EuAutoPezzi.IT