Sarda News - Notizie in Sardegna


Accordo Ue-Cina, c'è Pecorino Romano Dop

 © ANSA

(ANSA) - CAGLIARI, 6 NOV - C'è il pecorino romano nella lista dei 26 prodotti italiani che rientrano nell'accordo bilaterale siglato oggi fra Unione Europea e Cina. L'accordo ha l'obiettivo di proteggere i prodotti compresi nell'elenco da imitazioni e usurpazioni: si tratta di 100 indicazioni geografiche europee (IG) in Cina e 100 IG cinesi nell'UE.
    "L'accordo Europa-Cina sui 26 prodotti italiani a indicazione geografica riconosce in pieno la legislazione della 'protezione', prevedendo un periodo di transizione triennale per quanto riguarda il Pecorino Romano - dice il presidente del Consorzio del Pecorino Romano Dop Salvatore Palitta. Al termine del periodo di 'phase out', di diversa durata a seconda delle Dop, spariranno quindi dal mercato cinese tutti quei prodotti che utilizzano in maniera impropria una denominazione - Quella contro le contraffazioni e l'Italian sounding è una battaglia complessa, impegnativa e sicuramente ancora molto lunga". "Una battaglia che il Consorzio continuerà a combattere in prima linea, come ha fatto in tutti questi anni parallelamente a quella già vinta sui Dazi Usa, per tutelare un prodotto che è simbolo della Sardegna ed è determinante per la sua economia", aggiunge Palitta, secondo il quale "con l'entrata in vigore di questo accordo ci aspettiamo vantaggi commerciali reciproci e un incremento della domanda di prodotti di elevata qualità: c'è una classe media cinese in crescita, infatti, che apprezza moltissimo i prodotti europei autentici, e che cerca l'esclusività e l'originalità. Puntiamo perciò a un riscontro importante proprio da questa fascia di consumatori, come ha sottolineato la stessa Unione europea", osserva.
    "L'accordo, che dovrebbe entrare in vigore entro il 2020, sarà ora sottoposto a un controllo giuridico, dopo di che Parlamento e Consiglio europeo daranno la loro approvazione", conclude Palitta. Soltanto quattro anni dopo la sua entrata in vigore, l'accordo potrà essere esteso ad altre 175 indicazioni geografiche per parte.(ANSA).
   

Fonte: Ansa



Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.




Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.






Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie