Sarda News - Notizie in Sardegna


Il fascino oscuro del “Macbeth” al Lirico di Cagliari

Scritto da Paolo Piu

Corruptio optimi pessima. È questa la frase che sintetizza la fortuna, l’ascesa e la caduta di Macbeth, una delle opere shakespeariane più amate e rappresentate di sempre, musicata da Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave. Il 31 ottobre questo melodramma in quattro atti è stato rappresentato col nuovo allestimento del teatro Lirico di Cagliari in coproduzione col teatro Regio di Parma, che ha visto il debutto di Sonia Ganassi nel ruolo di Lady Macbeth. La regia di Daniele Abbado, ha caratterizzato il melodramma  verdiano dai forti contrasti: un’atmosfera buia e cupa nella prima parte si alterna ai colori vivaci e a una messa in scena più brillante nella seconda, sino al finale fosco e catartico del quarto atto. Peccato che le scenografie fin troppo essenziali e i costumi di scena molto semplici, quasi abiti quotidiani per la maggior parte dei personaggi, non diano il giusto risalto alla grandiosità della musica verdiana che, specie nella prima parte, appare piuttosto statica.

In questo allestimento Macbeth, simbolo della sete sfrenata per il potere, è ambientato in un  mondo moderno, una lettura  dell’opera assai frequente in questi ultimi anni, per indicare come il male sia sempre presente nelle diverse epoche, anche se è difficile ravvisare nel XX secolo il medioevo scozzese, in bilico tra storia e racconto fiabesco, popolato da streghe e spettri, ma in grado di produrre nello spettatore molteplici e forti suggestioni, evocate da un mondo magico e affascinante, intriso di mistero e romanticismo, come è da sempre quello scozzese, coi sui castelli, le sue leggende e i suoi fantasmi. Al di là di ciò, la musica di Giuseppe Verdi gioca un ruolo essenziale, capace di incantare lo spettatore ancora una volta, oggi come al tempo in cui l’opera venne rappresentata, nel 1847, in cui non mancano riferimenti all’agognata unità d’Italia, come si legge tra le righe dell’inizio del quarto atto, tema sempre caro al genio del Cigno di Busseto.

L’opera verrà replicata il 2, 3, 5, 6, 7, 8, 9, 10 novembre. I protagonisti  fanno parte di due cast formati da giovani e affermati cantanti che si alternano nelle recite quali: Macbeth Sebastian Catana (31, 3, 6, 8, 10)/Gezim Myshketa (2, 5, 7, 9); Banco Emanuele Cordaro (31, 3, 6, 8, 10)/Gabriele Sagona (2, 5, 7, 9); Lady Macbeth Sonia Ganassi (31, 3, 6, 8, 10)/Daniela Schillaci (2, 5, 7, 9); Macduff Stefano Secco (31, 3, 6, 8, 10)/Alessandro Scotto di Luzio (2, 5, 7, 9); Malcom Enrico Zara.

L'articolo Il fascino oscuro del “Macbeth” al Lirico di Cagliari proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu On Line



Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.




Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.






Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie