Sarda News - Notizie in Sardegna


Julen intrappolato da 8 giorni nel pozzo: ancora ritardi, forse 24 ore per raggiungerlo

Sembra un incubo, una “pesadilla”, come si direbbe in Spagna, la tragedia di Totalàn nella provincia di Malaga, dove un bimbo di due anni e mezzo è caduto la scorsa domenica dentro un pozzo profondo 107 metri e largo 25 centimetri. Per capirci: la spanna di una mano. Da ben otto giorni trecento soccorritori specializzati scavano senza tregua un tunnel verticale parallelo per tirarlo fuori. Ma si trovano di fronte a un terreno molto problematico, caratterizzato dalla presenza di rocce durissime.

“l tunnel verticale parallelo al pozzo dove è caduto Julen non è stato ancora completato- come riporta il nostro giornale partner Quotidiano.net –  I lavori procedono a rilento a causa del difficile terreno da perforare. Prima una roccia molto spessa, e poi 5 metri di granito hanno ritardato le operazioni. Inoltre, sono stati effettuati lavori di manutenzione sui macchinari perché “necessario dopo tutte quelle ore di lavoro e in quelle condizioni”, dicono i soccorritori. Dei 60 metri da scavare ne sono stati portati a termine 52. Mancano dunque 7 metri per raggiungere il livello dove si dovrebbe trovare il piccolo. Una volta completata questa fase, “serviranno 9 ore” per mettere in sicurezza il tunnel parallelo. Quindi la fase decisiva: i minatori si caleranno con un’ascensore per scavare manualmente il collegamento con il pozzo di Julen. “4 metri” che i soccorritori prevedono di completare in non meno di “24 ore”. Tempi ancora lunghi. E non solo. Nessuno ha, infatti, la certezza che il bambino si trovi a quel livello. Non essendo stato localizzato, i soccorritori hanno indicato quel punto (a 60 metri di profondità) perché sono state trovate rocce e terra che il piccolo si sarebbe trascinato dietro nella caduta. Se non si dovesse trovare lì – i minatori useranno anche una telecamera speciale per individuarlo – si continuerà a scavare nel tunnel verticale parallelo. Il fondo è a 107 metri.

“Per calarsi dentro il tunnel parallelo i minatori useranno un ascensore speciale. Una specie di capsula dal diametro di 1,05m e altezza 2,5m, progettato per due persone e che può anche caricare fino a 500 chili di materiale da rimuovere. I minatori lo useranno per raggiungere i 60 metri di profondità (il livello dove dovrebbe essere Julen), e da lì inizieranno a scavare manualmente il collegamento con il pozzo. ”

Fonte: Casteddu on Line


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.




Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci.
Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.






Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

Booking.com