Sarda News - Notizie in Sardegna


Cagliari, l’appello a Salvini: “Sono una ragazza bielorussa adottata, quando potrò essere davvero italiana?” 

Aksana Vasileuskaja Pitzalis ha 27 anni. Sin da quando è poco più di una ragazzina vive in Sardegna, dopo un’infanzia difficile trascorsa in Bielorussia. Una nuova vita con una nuova famiglia, il diploma, la laurea e il lavoro. E, a contorno, il sole e il calore, anche e soprattutto umano, della Sardegna. Tutto perfetto, ma c’è un dettaglio che “pesa” come un macigno: nonostante l’adozione non è ancora una cittadina italiana. Può vivere a Cagliari solo grazie al permesso di soggiorno. E allora, ha deciso di scrivere una lettera-appello al ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Tante righe, il suo racconto di vita e la richiesta finale: “Quando potrò essere davvero una cittadina italiana?”. Ecco, di seguito, il suo scritto. “Signor Ministro, mi chiamo Aksana Pitzalis Vasileuskaja, ho 27 anni e, ormai da 9 anni, vivo, studio e lavoro in Sardegna, regione che fin dalla mia primissima infanzia mi ospita. Le mie origini sono bielorusse, ma l’adozione formale ed emotiva mi fa sentire italiana a tutti gli effetti. Ricordo ancora la prima volta che arrivai in questa bellissima terra. Avevo 7 anni, non parlavo italiano e non conoscevo neanche lontanamente il progetto Chernobyl. Quel progetto, gestito da Giuseppe Carboni e Carlo Altea, mi permise di salvarmi. Arrivavo qui da un orfanotrofio, un luogo che non consiglierei ai bambini di oggi, ma al quale devo tanto. Qui ho conosciuto il vero significato della parola “famiglia”, ho imparato a chiamare “mamma” e “papà” due splendide persone che con il loro amore mi hanno offerto una casa e degli abbracci che prima del mio arrivo in Italia non avevo mai ricevuto. Ho trascorso la mia infanzia e la mia adolescenza tra due Paesi, ho preso molti aerei e trasportato tante volte una valigia che i miei genitori, ogni volta, cercavano di riempire più del dovuto con i nostri prodotti tipici. Nostri, signor Ministro, perchè quei prodotti li sentivo anche miei e quelle ore di aereo che mi spettavano per rientrare nell’Istituto io le trascorrevo ad immaginare la gioia degli altri bambini nel mangiare risotti, caramelle e cioccolati vari. A 18 anni il mio viaggio definitivo in Sardegna. Dopo aver acquisito il diploma bielorusso, decido di tornare in Italia, dalla mia Famiglia. Le pratiche per l’adozione non furono semplici, dovetti aspettare il 19 ottobre del 2010 per poter finalmente acquisire il cognome

Fonte: Casteddu on Line


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.




Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci.
Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.






Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

Booking.com