Sarda News - Notizie in Sardegna


Trovato uno scheletro a Pineta Mugoni

ALGHERO. É giallo ad Alghero dopo il ritrovamento di uno scheletro sotto la sabbia, a ridosso degli scogli di pineta Mugoni. La scoperta è stata fatta ieri pomeriggio dagli agenti della sezione navale del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale della Regione. La pattuglia - impegnata in un servizio di controllo del litorale costiero - ha notato le ossa che sbucavano dalla sabbia e ha deciso di effettuare le verifiche. É bastato poco agli uomini della Forestale per capire che si trattava di uno scheletro che - a prima vista - sarebbe quasi integro.

Del ritrovamento è stata informata la procura della Repubblica di Sassari che ha disposto l’avvio delle indagini per fare piena chiarezza sul ritrovamento.

Ieri, a tarda sera, con l’arrivo dell’oscurità le operazioni sono state sospese e riprenderanno oggi all’alba. Il sito dove è avvenuto il ritrovamento è rimasto presidiato dagli agenti del Corpo Forestale.

Pochissimi gli elementi a disposizione e saranno necessari una serie di accertamenti scientifici per cercare di arrivare all’identificazione di quei resti emersi dalla sabbia. É molto probabile che le mareggiate di questi giorni abbiano contribuito a spazzare via la sabbia e a mettere in luce lo scheletro.

Secondo i primi accertamenti, pare che il corpo sia stato individuato in una zona accanto agli scogli e si troverebbe sotto la sabbia a una profondità di circa 80 centimetri.

Su disposizione della Procura ora saranno attivate tutte le verifiche necessarie per ricercare elementi utili ed eventuali segni che possano consentire di arrivare a fissare alcune certezze. Intanto per quanto riguarda la datazione: a priva vista non dovrebbe trattarsi di una scoperta “storica”, e quindi le indagini sarebbero orientate a valutare eventuali scomparse recenti. L’altro aspettoè legato al luogo in cui lo scheletro è stato ritrovato: alle spalle della pineta, in mezzo alla sabbia. Si tratta di un corpo portato dal mare e rimasto poi sommerso sulla spiaggia negli ultimi mesi, o quel corpo è stato portato lì da qualcuno e sepolto sotto la sabbia?

Sono interrogativi che in questo momento non possono avere risposta, almeno fino a quando non saranno completati tutti gli accertamenti. Le indagini dovranno stabilire l’eventuale presenza di segni particolari e di ogni altra cosa utile (anche frammenti di oggetti) che possano indirizzare il lavoro degli investigatori in una direzione precisa.

Come spesso accade in questi casi, l’attenzione è rivolta agli scomparsi nella zona del nord Sardegna: persone sparite nel nulla e delle quali ormai da anni non si hanno più notizie. Bisognerà attendere anche gli esami medico-legali per avere qualche indicazione in più, e per capire se quel corpo può essere stato portato dal mare fino alla baia di Capo Caccia, e quindi potrebbe trattarsi anche di qualcuno non direttamente legato al territorio dove è avvenuto il ritrovamento. Era già accaduto lo scorso anno, a giugno, quando un cadavere era riemerso nel mare di fuori a Stintino, nella zona di Lampianu. In quella occasione il primo pensiero era andato a Michele Peragallo, l’ex poliziotto scomparso il 2 febbraio del 2013 da Stintino e del quale non si hanno più notizie. Un mistero al quale si è cercato di dare finora una risposta ma senza risultato. Gli accertamenti però avevano escluso che potesse trattarsi di Peragallo, anzi i risultati successivi avevano chiarito che il corpo era di una donna.

Ora c’è un nuovo giallo, le indagini sullo scheletro scoperto in mezzo alla sabbia a pineta Mugoni già oggi

Fonte: La Nuova Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.




Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci.
Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.






Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

Booking.com