Sarda News - Notizie in Sardegna


Emiliano Deiana: sul reddito di cittadinanza Di Maio bara

Emiliano DeianaEmiliano Deiana

SASSARI. Da Porto Torres a Cagliari, passando per Sassari e Gonnostramatza. In tutte le sue tappe sarde il leader del 5 stelle ha posto l’accento sul reddito di cittadinanza. Un provvedimento che in Sardegna riguarderà 226mila persone. Ma le cifre fornite dal ministro del Lavoro non convincono il presidente Anci, Emiliano Deiana, sindaco di Bortigiadas. «Di Maio viene in Sardegna e fa il baro coi numeri – afferma –. Durante un comizio dice due cose: che il reddito di cittadinanza sarà dato a 226mila sardi; che il budget mensile del reddito ammonta a 780 euro».

Sì, il ministro, dai vari palchi, ha anche illustrato le modalità di applicazione del reddito di cittadinanza. «Funziona così – ha detto Di Maio –. Io sono un giovane che non ha lavoro, faccio parte della fascia della popolazione che ha più difficoltà e faccio domanda allo Stato, che tramite le Poste mi dà una card di 780 euro al mese. Il giorno dopo ti chiamano o un dipendente dell'agenzia nazionale delle politiche del lavoro, il navigator - faremo 10mila assunzioni - o un'agenzia privata, o l'azienda che ti propone formazione e lavori di pubblica utilità. Se segui la formazione e fai 8 ore di lavori di pubblica utilità hai i soldi, altrimenti il navigator o gli altri ce lo segnalano e noi blocchiamo tutto il programma. E le aziende che assumeranno chi è titolare di un reddito di cittadinanza avranno per 18 mesi uno sgravio fiscale di 780 euro che va ad aggiungersi agli altri sgravi».

Così parlò Di Maio. Ma a Deiana i conti non tornano. «Premesso che sono favorevole agli interventi di contrasto alla povertà che mettano in connessione chi non trova o ha perso il lavoro e le aziende c’è da usare un poco la calcolatrice». E allora via con i calcoli. «Per la sola Sardegna - se la platea è di 226mila beneficiari: dieci volte in più dei beneficiari del Reis - servirebbero 176 milioni di euro al mese. 2,1 miliardi all’anno - sui 7 stanziati nazionalmente - per i soli sardi. Lo capite bene che Di Maio è venuto a raccontare panzane a favore di un M5s in caduta libera? – attacca Deiana, che è anche un esponente del Pd –. Ripeto: ben vengano tutti gli interventi di contrasto alla povertà.

Ad esempio sarebbe già ottima cosa portare tutti i 26mila (non 226mila) nuclei familiari beneficiari del Reis a 780 euro al mese per 12 mesi. Servono 243 milioni di euro: 45 li sta mettendo la Regione. 200 milioni li dovrebbe mettere il suo ministero. Bene va?». (al.pi.)
 

Fonte: La Nuova Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.




Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci.
Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.






Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

Booking.com