Sarda News - Notizie in Sardegna


Sassari, lavanderia degli ospedali a una ditta abruzzese: rivolta dei sindacati - Cronaca

Sassari, lavanderia degli ospedali a una ditta abruzzese: rivolta dei sindacati - Cronaca
CAGLIARI. I panni sporchi, degli ospedali, lavati e sterilizzati a Chieti. Con il rischio di perdere i posti di lavoro in Sardegna. Lo denunciano Cgil, Cisl e Uil. È il caso del servizio di lavanolo della Assl di Sassari: Colis, il consorzio sardo che dal 2015 si occupa dell'igiene (camici, lenzuola) e della sicurezza (distribuzione dei dispositivi di protezione) delle strutture del nord Sardegna, sta per perdere l'appalto a vantaggio di una ditta abruzzese, che sta già operando a Olbia, in seguito a un contenzioso giudiziario. Tutto questo in attesa di rimettere la palla al centro con la gara per l'affidamento del servizio a gennaio. I sindacati all'attacco. «Una vicenda surreale - spiega William Schirru della Cgil - legata a un vizio di forma, il peccato originale, che provocherà i primi 25 licenziamenti». Che però rischiano di non essere casi isolati: in pericolo ci sarebbe l'attività dell'intero consorzio che ora conta circa seicento-settecento addetti del settore. Non solo sindacati in trincea. Sulla questione ha preso posizione anche Confindustria. «Senza entrare nel merito del contenzioso in corso - avverte l'organizzazione - nel massimo rispetto della legislazione vigente e delle regole che disciplinano la concorrenza e il libero mercato, è però fondamentale che le azioni e i provvedimenti delle amministrazioni regionali competenti quantomeno non pregiudichino e penalizzino incomprensibilmente proprio queste nostre realtà industriali, che assicurano qualità, occupazione e sviluppo nel nostro territorio». Presenti alla conferenza stampa di questa mattina anche i consiglieri regionali di Forza Italia Stefano Tunis e del Pd Piero Comandini. Gara nel 2019. Ma nel frattempo? Si è pronunciato il Tar. «Richiesta di sospensiva accolta - fa sapere Schirru - e il 3 agosto l'Ats ha invitato il Colis a proseguire il servizio con una richiesta di sconto del 5%, che il consorzio ha prontamente accolto. Nonostante questo - denuncia il sindacalista - l'Ats con una delibera dell'8 agosto ha reiterato il provvedimento posticipando l'avvio del servizio della nuova ditta a ottobre».

vedi su La Nuova Sardegna



Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.




Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.






Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie