Sarda News - Notizie in Sardegna


Cagliari, mattina d’inferno nel Corso: automobilisti in fila e “strozzati” dietro la linea 1

Cagliari, mattina d’inferno nel Corso: automobilisti in fila e “strozzati” dietro la linea 1

di Paolo Rapeanu

Pronti, partenza, poi lo stop: il nuovo percorso pensato da Comune e Ctm per la linea 1 – due fermate, in via Caprera e nell’ultimo tratto del Corso – inizia tra le polemiche e i ritardi. Dopo tre anni sembra difficile abituarsi subito alla “svolta” del traffico: e infatti, la prima mattina con le ruote del bus che ritornano tra l’arco di Palabanda e il viale Merello è da bollino rosso. In almeno tre occasioni sono volate parole grosse tra gli automobilisti, incolonnati in attesa di poter svoltare nel Corso. Ma sono soprattutto i pochi metri tra la salita che conduce all’orto Botanico e l’ultimo tratto della strada per due terzi pedonale a mandare ko tutto il traffico.
“Devo scaricare dei pacchi, ci metto solo due minuti, non rompete le p****”, tuona, auricolari nelle orecchie, un ragazzo che ha parcheggiato un furgoncino subito dopo lo svincolo tra via Caprera e il Corso. Un autista del Ctm ferma il bus accanto a lui un collega scatta con lo smartphone una fotografia al furgoncino” irregolare”. Un battesimo abbastanza di fuoco, in un periodo che è ancora di transizione: le scuole apriranno i battenti lunedì prossimo, ci saranno quindi molte più automobili in giro, anche tra il viale Trieste e il tratto di Corso nuovamente attraversato dal bus. “È ovvio che ci sarebbero stati questi disagi, nella stessa via Caprera c’è un maxi parcheggio ancora chiuso, uno dove deve parcheggiare?”, si domanda, con una elevata dose di rabbia, più di un commerciante.

L'articolo Cagliari, mattina d’inferno nel Corso: automobilisti in fila e “strozzati” dietro la linea 1 proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine



Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.




Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.






Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie