Sarda News - Notizie in Sardegna


Negozi chiusi la domenica e i festivi, i lettori si dividono: “Così si torna indietro”, “Giusto stare in famiglia”

Negozi chiusi la domenica e i festivi, i lettori si dividono: “Così si torna indietro”, “Giusto stare in famiglia”

Centri commerciali aperti o chiusi la domenica? E’ la domanda che tiene banco nelle ultime ore dopo la decisione del Governo giallo-verde di abbassare le saracinesche nei festivi e la domenica. La grande distribuzione ovviamente difende le liberalizzazioni volute da Monti nel 2013, i piccoli esercizi schierati da sempre contro questa manovra che avrebbe contribuito a schiacciare il piccolo commercio.

Anche i lettori di Cagliari online si dividono. Sono migliaia i commenti, un tema molto caldo e sentito. C’è chi teme che se passa tale provvedimento in tanti rischierebbero il posto di lavoro e chi invece è d’accordo “la domenica è giorno di riposo e si sta in famiglia”.

C’è chi scrive come Ramona: ” I centri commerciali sono nati per soddisfare clientela sempre più esigente. Per me non dovrebbero chiudere, esistono i turni ( come sono sempre esistiti) e le paghe extra per giorni festivi e notti. Se non ti sta bene come lavoro (che, come tutti i lavori, ha i pro e i contro) te ne stai a casa. Se invece il problema é la paga non congrua ti lamenti per quello e non per le domeniche o i festivi.”

Marianna “Ho sempre lavorato domenica e festivi….e il riposo in settimana.mio marito idem…e senza riposo dove e il problema?”

Caterina  “Anziché andare avanti ….l’italia fa un altro passo indietro. Anziché investire nel turismo come in tantissime città mondiali che hanno flotte di turisti e stare h24 aperti risulta un’opportunità, qui lo riduciamo con ” poveri lavoratori almeno stanno in famiglia” . Non condivido. Non mi piace. Abbiamo le città italiane “morte” , con le chiusure sarà ancora peggio. Da dipendente ho sempre lavorato la domenica, a Natale e a Pasqua…cosa c’è di strano? Non lo capisco e mi fa ancora più rabbia che chi è d’accordo con questa manovra, sarà il primo a chiamare ai call center la domenica quando la sua linea adsl sarà fuori uso. Questa non è una svolta importante di miglioramento è l’ennesimo errore.”

Stefania “Certo e magari ospedali e forze dell’ordine… perché le famiglie di chi lavora in questi ambiti sono diverse”.

Chanty “Chiudiamo anche ospedali ristoranti ecc…. Come se avesse una famiglia solo la cassiera del centro commerciale.” Katia “Chi lavora nei giorni festivi e la domenica li hanno per contratto, sono pagati con maggiorazione e hanno giorni liberi infrasettimanali, il lavoratore firma un contratto quindi non vedo il motivo di lamentarsi . >Residenze sanitarie ? Bar ? Cinema ? La lista è lunga , non si combatte il lavoro sottopagato chiudendo la domenica e credo non sia il problema italiano …ma fa tanto rumore”.

Fabio “Non sono d’accordo. Persone che abitano vicino ai paesi con i centri commerciali, aspetta la domenica per poter andare a fare un po di shopping o la classica spesa per la famiglia.  Non pensiamo solo a noi che abitiamo nei paesi forniti da negozi, ma anche quelli che devono fare 20km per andarci.  Lavorare in un centro commerciale è come fare medico, poliziotto, pompiere, guardiano, addetto alle pulizie, barista, cameriere, bagnino… etc.  Se poi uno non è d’accordo a lavorare la domenica, può sempre licenziarsi.”

Ivano”Complimenti, spazio all’ e-commerce che non chiude mai, h24 operativo….. conseguenza : Amazon &co….. crescono, e tante persone inevitabilmente verranno licenziate. Esistono i turni che consentono di godere delle Domeniche come tutti quanti, basta organizzarsi in modo serio.”

Giada: “Allora dovrebbero estenderlo a tutti i lavori, bar, ristoranti, alberghi, edicole, cinema, caserme, ospedali e quant’altro….. se la domenica è sacra lo è per tutti,senza distinzioni, se no ci si adegua al resto del mondo, i datori di lavoro iniziano a rispettare le regole facendo turnare e pagando adeguatamente i propri dipendenti e tutti sarebbero felici…..ma aimè siamo in italia….”

Ma c’è chi la pensa diversamente come Ignazio “Prima la domenica era tutto chiuso, si sopravviveva lo stesso…… Anzi tornasse l economia di allora ora c’è la sogniamo”.

Simone “Se un operaio che vive da solo, e lavora da lunedi’ al sabato, e stacca quando ormai i negozi son chiusi, come fa a fare la spesa?? Dovrebbero fare o dei turni, o abbassare gli orari lavorativi altrimenti si rischia solo di creare disagio alla popolazione.”

Rina: “La domenica è sacra, l unico giorno che la maggior parte delle famiglie ha per stare insieme. Trovo giusto questo provvedimento”

Cinzia”Giusto la domenica deve essere facoltativa.. e pagata di più! Non moriremo senza il supermercato aperto la domenica e i festivi”.

L'articolo Negozi chiusi la domenica e i festivi, i lettori si dividono: “Così si torna indietro”, “Giusto stare in famiglia” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine



Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.




Sardanews.it è un portale web privato, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, non si paga l'accesso al sito grazie al fatto che è autofinanziato e sostenuto dalla semplice pubblicità che compare tra gli annunci. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser.






Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie