sardanews

Rissa tra sassaresi e migranti, ecco com'è nata. Identificati i primi responsabili

SASSARI - Polizia a lavoro per fare luce sulla rissa scaturita fra una decina di cittadini sassaresi residenti nel quartiere di Santa Maria di Pisa e una trentina di cittadini extracomunitari, ospiti del vicino centro di accoglienza per migranti Pime di via Solari: sono stati denunciati due ragazzi 20enni, sassaresi, un 19enne della Costa d’Avorio e un 18enne del Gambia.

La lite era nata in seguito alla lamentela di un ospite del citato centro, richiedente asilo politico, che aveva riferito di essere stato malmenato poco prima da alcuni cittadini italiani. Appresa la notizia, numerosi ospiti del centro di accoglienza si sono recati nella vicina piazza Dettori, scontrandosi con quanti presenti in quel momento nella piazza, ma l’immediato intervento della polizia ha evitato che la situazione peggiorasse.  Gli agenti hanno anche rinvenuto e sequestrato diversi strumenti atti ad offendere, tra cui una roncola e barre di tondino di ferro. Sono al vaglio degli investigatori ulteriori accertamenti, da eseguire attraverso l’analisi dei filmati realizzati durante gli scontri, al fine di identificare gli altri responsabili dei reati perpetrati.

Il questore di Sassari adotterà nei confronti dei soggetti che sono stati e saranno successivamente identificati, come responsabili della rissa, nonché degli autori “dell’assalto” avvenuto durante la scorsa notte ai danni della struttura di accoglienza, ulteriori misure.

Vedi su Sardegna Oggi