sardanews

“Dietro le finte riforme la rissa delle comari eccellenti del Pd per lottizzare la sanità”

image

“Dietro la foglia di fico della finta riforma sanitaria c’è la miserabile lotta per lottizzare ogni centro di potere da parte di un partito democratico che, consapevole che l’esperienza di governo è ormai agli sgoccioli, tenta di avvinghiarsi ad ogni poltrona che rappresenti un centro di potere”. Così Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia, commenta la nomina all’AREUS del direttore gradito all’assessore Arru. “L’unica emergenza e urgenza che preoccupa questi signori – prosegue l’esponente azzurro- è l’emorragia di consensi di un partito e di una coalizione che ha mal governato, che non ha una linea condivisa e che si regge solo su logiche spartitorie stile Prima Repubblica. La nomina dell’AREUS è diventata così l’occasione per una vera e propria rissa da osteria, con un presidente della Regione ostaggio delle correnti di partito e ridotto al ruolo di un vero e proprio “vaso di terra cotta, costretto a viaggiare in compagnia di molti vasi di ferro’. Aveva promesso una sanità libera da condizionamenti della politica ed è lui il primo, insieme al suo assessore, a mostrare il volto ipocrita di una politica che vuole tenere ben salde le mani dentro la macchina sanitaria. Ora vedremo la nuova direzione alla prova dei fatti e lo stesso vale per l’assessore, al quale non finiremo di chiedere chiarezza sullo scandaloso bando sull’elisoccorso, che costa molto di più per offrire molto meno alla cittadinanza. La Legislatura – ha concluso Cappellacci- è finita già da un pezzo, la maggioranza sul piano politico non esiste più ed esiste solo sul piano numerico perché non passa giorno che Pigliaru non tiri un brandello di Sardegna ad una coalizione divisa su tutto e unita solo dal potere fine a sé stesso”.

L'articolo “Dietro le finte riforme la rissa delle comari eccellenti del Pd per lottizzare la sanità” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine